vitamine denaro
Foto di Arek Socha da Pixabay

Molti di noi prendono circa 35 milioni di vitamine dietetiche all’anno, ma secondo alcuni esperti fanno veramente quello che promettono? Beh diciamo che la cosa migliore da scegliere è una dieta sana ed equilibrata rispetto all’assunzione di vitamine, in quanto da sola ci offre circa la metà del nostro fabbisogno giornaliero.

Quindi a meno che non ci siano problematiche particolari o che non abbiamo una carenza vitaminica davvero pronunciata, gli esperti consigliano di evitare l’assunzione eccessiva di vitamine poiché possono portare ad un effetto negativo piuttosto che per il ruolo che hanno. Scopriamo insieme quali sono le principali vitamine che ci fanno sprecare denaro, secondo gli esperti.

  1. Biotina

Solitamente questa vitamina ci aiuta a bloccare la perdita dei capelli. Nota anche come vitamina H o vitamina B7, è un nutriente essenziale con molti benefici per la salute, tra cui la conversione del cibo in carburante e il mantenimento di pelle, capelli e unghie sani. Mentre la biotina è spesso pubblicizzata come la chiave per capelli lussureggianti e unghie forti, la ricerca ha dimostrato che è vero solo per le persone con condizioni di salute pregresse.

 

2. Cromo

Conosciuto come un “oligoelemento essenziale“, si ritiene che questo minerale aiuti a mantenere stabili i livelli di insulina. Tuttavia, è facilmente ottenibile con diete regolari, quindi non è necessario fare di tutto per acquistare e consumare integratori di cromo. A volte è anche venduto online insieme alle promesse che può aiutare con la perdita di peso, ma non ci sono prove scientifiche a sostegno di tali affermazioni, quindi sii sicuramente diffidente nei loro confronti.

 

3. Ferro

Molti sono assidui prenderla, ma non tutti sanno che potrebbe non avere maggiori benefici per la nostra salute. La verità è che assumere integratori di ferro senza una carenza confermata dal medico può essere pericoloso. Troppo ferro può causare battiti cardiaci irregolari, accumulo eccessivo nel fegato e, in rari casi, possono essere cancerogeni.  Buone fonti di ferro si possono già trovare nella vostra dieta come fagioli, cioccolato fondente, spinaci, manzo e pollo.

 

4. Vitamina A

La vitamina A è un antiossidante e svolge un ruolo importante nella vista, ma troppa vitamina A può essere tossica, causando molteplici effetti collaterali gravi. Dovremmo essere in grado di ottenere tutta la vitamina A di cui abbiamo bisogno dalla nostra dieta. Tutta la vitamina A di cui il corpo non ha bisogno immediatamente viene immagazzinata per esigenze future. Ciò significa che non ne abbiamo bisogno ogni giorno.

 

5. Vitamina B12

È una delle otto vitamine del gruppo B essenziali di cui il nostro corpo ha bisogno per convertire i carboidrati in glucosio, che viene utilizzato per produrre energia. Si trova comunemente in molti dei cibi preferiti per la colazione, come uova, cereali integrali pane, latte e yogurt. Le vitamine del gruppo B sono solubili in acqua, quindi l’eccesso può essere elaborato ed esposto nelle urine.

 

6. Vitamina D2

La vitamina D è essenziale per una buona salute. Aiuta il corpo ad assorbire il calcio di cui ha bisogno per costruire, mantenere e riparare le ossa. Svolge anche un ruolo chiave nel movimento muscolare, nel sistema nervoso e nel sistema immunitario. La maggior parte di noi ottiene la nostra vitamina D dal sole. La ricerca ha dimostrato che la vitamina D3, che proviene dagli animali, sembra essere migliore nell’aumentare i livelli di vitamina D, rendendo un integratore di vitamina D2 discutibilmente utile.

 

7. Vitamina C

Ci dicono spesso di prendere questa vitamina quando abbiamo il raffreddore, ma non risulta essere un buon consiglio. Non ci sono prove che l’integrazione di vitamina C riduca il rischio o l’incidenza del comune raffreddore nella persona media. Come con altri integratori, una dieta sana otterrà un livello adeguato di vitamina C. Infatti, un’arancia media giornaliera raggiungerà la dose giornaliera raccomandata e fornirà molteplici benefici aggiuntivi per la tua salute. Dosi molto elevate di vitamina C possono portare a calcoli renali, nausea e vomito.

Foto di Arek Socha da Pixabay