vitamina D dose
Foto di silviarita da Pixabay

Come sappiamo stare al sole può offrirci la quantità giusta di vitamina D di cui abbiamo bisogno, poiché rispetto alle altre vitamine che vanno assunte attraverso il cibo, questa vitamina è sintetizzata nella pelle. È fondamentale per assorbire il calcio nell’intestino, aiutando con la crescita delle ossa. Inoltre è collegata al nostro umore e a un sistema immunitario più forte.

La domanda che sorge spontanea è di quanta vitamina D abbiamo bisogno per avere libero accesso a questi benefici? Dovremmo assumere anche degli integratori?  Per ottenere una quantità sufficiente di vitamina D al giorno dovremmo porci l’obiettivo di stare al sole nelle ore più calde per almeno 15-20 minuti.

 

Qual’è la quantità giusta di vitamina D di cui potremmo avere bisogno?

Tuttavia se la nostra situazione non ci permette di stare per troppo tempo al sole dovremmo assumere questa vitamina attraverso il cibo, ossia 20 microgrammi. La maggior parte degli americani non prende abbastanza sole a causa dei lavori in ufficio e le condizioni climatiche e proprio per questo che ci sono moltissime persone con notevoli carenze di vitamine D.

Mentre ottenere la vitamina D dal sole è un modo più semplice, ci sono alcuni cibi che possiamo mangiare per ottenere la giusta quantità di questa vitamina e da inserire nella nostra routine quotidiani. Una delle principali fonti è il salmone o comunque il pesce grasso come sardine, aringhe e tonno in scatola. Per quanto riguarda gli alimenti vegetali una una fonte sono i funghi selvatici, in quanto esposti al sole.

Tuttavia è doveroso sottolineare che questi funghi hanno anche una buona quantità di vitamina D2 e D3. La vitamina D2 potrebbe avvolte non far aumentare i livelli di vitamina D necessaria. La scelta di un integratore di vitamina D che contenga almeno 800 UI al giorno potrebbe essere un buon punto di partenza e è fondamentale parlare anche con il proprio medico se l’integrazione è giusta per noi.

Foto di silviarita da Pixabay