dormire
Image by Free-Photos from Pixabay

Una varietà di fattori può interferire con una buona notte di sonno, dallo stress lavorativo o dalle responsabilità familiari a sfide inaspettate come la malattia. Pertanto, non sorprende che non sia possibile godere di un sonno di qualità se la mente non è a proprio agio.

Sebbene non sia possibile che da un giorno all’altro tu possa controllare i fattori che interferiscono con il sonno, puoi adottare abitudini che favoriscono una migliore qualità del sonno. Ecco quindi alcuni semplici suggerimenti da seguire per dormire meglio.

 

1. Abituati a un programma del sonno

Non dormire più di otto ore. La quantità di sonno raccomandata per un adulto sano è di almeno sette ore. La maggior parte delle persone non ha bisogno di trascorrere più di otto ore a letto per raggiungere questo obiettivo.

Vai a letto e alzati alla stessa ora ogni giorno. Cerca di mantenere la differenza di ore di sonno tra le notti dei giorni feriali e i fine settimana in modo che non sia superiore a un’ora. Essere costanti rafforza il ciclo sonno-veglia del corpo. Se non ti addormenti dopo 20 minuti, esci dalla camera da letto e svolgi un’attività rilassante. Leggi o ascolta musica rilassante. Torna a letto quando sei stanco. Ripeti questa procedura tutte le volte che desideri.

 

2. Fai attenzione a ciò che mangi e bevi

Non andare a letto affamato o troppo sazio. In particolare, evita pasti pesanti o molto abbondanti un paio d’ore prima di andare a letto. Quel disagio potrebbe tenerti sveglio.  Devi anche stare attento alla nicotina, caffeina e alcol. Gli effetti stimolanti della nicotina e della caffeina richiedono diverse ore per svanire e possono devastare la qualità del sonno. E anche se l’alcol può provocare sonnolenza, può disturbare il sonno durante la notte.

 

3. Hai bisogno di un ambiente rilassante

Crea una stanza ideale per dormire. Spesso questo significa una stanza fresca, buia e tranquilla. L’esposizione alla luce può rendere più difficile addormentarsi. Evita l’uso prolungato di schermi che emettono luce appena prima di andare a dormire. Considera l’idea di utilizzare tende per oscurare la stanza, tappi per le orecchie, un ventilatore o altri dispositivi per creare un ambiente adatto alle tue esigenze. Fare attività rilassanti prima di coricarsi, come fare il bagno o usare tecniche di rilassamento, può favorire un sonno migliore.

 

4. Aggiungi l’attività fisica alla tua routine

Un’attività fisica regolare aiuta a dormire meglio. Tuttavia, evita di essere eccessivamente attivo prima di coricarti. Può anche essere utile trascorrere del tempo all’aperto ogni giorno. L’attività fisica con amici o familiari può migliorare il tuo umore.

 

5. Evita i sonnellini durante la giornata

I lunghi sonnellini durante il giorno possono interferire con il sonno notturno. Se scegli di fare un pisolino, non farlo per più di 30 minuti o nel tardo pomeriggio. Tuttavia, se lavori di notte, potresti aver bisogno di un pisolino in tarda mattinata prima di andare al lavoro per compensare la mancanza di sonno.

 

6. Controlla le tue preoccupazioni

Cerca di risolvere le tue preoccupazioni o dubbi prima di andare a letto. Prendi nota di quello che pensi e lascialo per il giorno successivo. La gestione dello stress è una parte essenziale del tuo processo di sonno di qualità. Inizia con le basi, come l’organizzazione, l’assegnazione delle priorità e la delega delle attività. La mentalità può anche alleviare l’ansia. Infine, non dimenticare di consultare uno specialista o uno psicologo quando i problemi di sonno diventano la tua quotidianità. Identificare e trattare a fondo le cause ti aiuterà a ottenere il riposo che meriti.