scoperta-una-nuova-specie-di-scarafaggio-marino-delle-profondita

Le profondità marine di tutto il mondo si possono ancora considerare come mondi alieni. Sono pieni di misteri e le domande sono più delle risposte, le quali si aggiungo a tutto quello che invece continuiamo a ignorare, come la presenza di specie mai scoperte. Una spedizione di due anni, per esempio, ha da poco finito di analizzare i dati della missione e tra tutto quello che hanno portato a galla, hanno trovato proprio una nuova specie.

Si tratta di uno scarafaggio marino il cui nome è Bathynomus raksasa e fa parte del gruppo degli isopodi giganti. Perché scarafaggio? Perché assomiglia a un enorme blatta anche se in realtà si avvicina di più a un pidocchio del legno. Apparentemente, passano tutta la vita sul fondale marino con il solo scopo di cercare da mangiare.

 

Una specie speciale

L’animale è più simile a un crostaceo rispetto a un insetto di mare per via delle dimensioni, come un granchio o un’aragosta, ma si merita una classificazione diversa. È stato trovato nelle al largo delle coste indonesiane in un tratto di mare che si potrebbe definire morto, non per loro e perlomeno non sul fondale dove passano il tempo a ripulirlo.

Un altro aspetto interessante di questa specie è il fatto che il fondale marino ne è pieno. Non è stato merito del fatto che si riproducono in fretta e furia, ma piuttosto che non hanno predatori naturali. Le specie che potrebbe essere potenzialmente pericolose li ignorano. Hanno un guscio spesso e come gli armadilli possono appallottolarsi per diventare qualcosa di praticamente invincibile.