marte-immagini-pianeta-spazio

Ogni pianeta è diverso dagli altri. Certo, molti avranno aspetti simili, ma neanche così tanto. Misteri, paesaggi fantastici, fenomeno strani visti molte volte in film di fantascienza. Se si pensa a Giove, per esempio, vengono in mente le strepitose tempeste che a osservarle a distanza sembrano i pezzi di un’opera d’arte vivente. Se si pensa a Marte viene subito in mente il colore rosso, ma c’è molto di più.

Nel corso degli anni i vari telescopi spaziali e non, sonde e quant’altro, hanno raccolto molte immagini del nostro vicino spaziale. Andando oltre l’importanza che hanno a livello scientifico certi scatti, alcuni nascondono particolari sorprendenti e all’apparenza inspiegabili, illusioni ottiche che hanno fatto nascere storie fantastiche o esacerbato notizie false. Eccone alcune.

 

I mille volti di Marte

Una delle immagini più iconiche in tal senso è proprio quella dei Volti di Marte, delle formazioni montagnose che a una prima occhiata poco attenta danno l’apparenza di essere visi umani. Non lo sono, ma qualcuno ci ha marciato sopra anche modificandole per farle sembrare ancora di più a dei volti, appunto.

Un’altra è il cucchiaio. Non c’è molto da dire in questo caso. Una formazione casuale che in realtà è stata avvistata più volte.

Un’altra immagine strana è quella scattata nel 2016 da Curiosity. Mostra un fascio di luce che potrebbe essere scambiato per qualcuno che accende qualcosa in lontananza. In realtà non è altro che un fascio di luce cosmico che è rimbalzato su qualcosa.

Giusto per rimanere sull’idea che in realtà su Marte qualcuno ci è stato, ecco una formazione rocciosa che ricorda una persona, una donna per la precisione. È stata scattata a settembre nel 2017 dal rover Spirit.

Per non farci mancare nulla, ecco anche un po’ di mirtilli. In realtà la foto scattata nel 2004 da Opportunity mostrano, almeno secondo le teorie più accreditate, concrezioni di ematite prodotte dall’impatto di alcuni meteoriti, o sfere formate da minerali di calcite.