facebook-coronavirus-notizie-controllo

Anche Facebook, come molte altre compagnie tecnologie, devono far fronte all’emergenza coronavirus. Non a livello di piattaforma, ma proprio a livello di personale assunto. Il colosso dietro il più grande social network al mondo ha dovuto lasciare temporaneamente a casa molti lavoratori, anche quelli legati al sistema di controllo di cosa viene pubblicato.

I social come Facebook hanno un sistema che serve a cercare e cancellare le fake news, o comunque tutti quei contenuti considerati dannosi che si basano su informazioni false. Tutto questo si basa su un sistema automatizzato fatto da Intelligenze Artificiali e altro, ma è presente anche un controllo umano.

I due sono complementari e di solito la parte umana si occupa anche di annullare qualche scelta presa dal sistema; quest’ultimo è ancora in fase di apprendimento quindi è normale che sbagli. Ecco, attualmente manca questo passaggio importante e molti contenuti stanno venendo eliminati per sbaglio.

 

Facebook, coronavirus e notizie

Le parole di un portavoce di Facebook dopo diverse segnalazioni da parte anche di redazioni importanti: “Abbiamo ripristinato tutti i post che sono stati rimossi in modo errato, inclusi i post su tutti gli argomenti, non solo quelli relativi a Covid-19. Questo è stato un problema con un sistema automatizzato che rimuove i collegamenti a siti Web offensivi, ma ha erroneamente rimosso anche molti altri post. Crediamo che gli investimenti che abbiamo fatto negli ultimi tre anni ci abbiano preparato a questa situazione. Detto questo, potrebbero esserci alcune limitazioni a questo approccio e potremmo vedere tempi di risposta più lunghi e di conseguenza fare più errori.”