carote e patate dolci

 

Due tonnellate di verdure fresche sono state lanciate da aerei ed elicotteri per portare cibo agli animali a rischio nelle zone incendiate del Nuovo Galles del Sud.

 

Operation Rock Wallaby

Sono ormai quasi tre mesi che l’Australia è in fiamme. Secondo le stime più aggiornate della University of Sidney, oltre un miliardo di animali non è sopravvissuto ai 130 incendi che, unitisi, hanno seminato morte e distruzione in tutta l’isola. Si contano anche 26 decessi e oltre 3000 abitazioni distrutte. Ma, avvertono gli esperti, la stagione degli incendi è ben lontana dalla fine, che si fissa intorno a marzo. Così, il governo del Nuovo Galles del Sud ha deciso di correre in soccorso anche degli animali rimasti intrappolati via aria.

https://twitter.com/Matt_KeanMP/status/1215900857436270592

 

La Operation Rock Wallaby si è svolta la scorsa domenica, 12 gennaio: aerei ed elicotteri del National Parks and Wildlife Service hanno gettato oltre due tonnellate di verdure fresche, soprattutto carote e patate dolci, per nutrire i wallaby delle rocce dalla coda a spazzola. Sono dei piccoli marsupiali a rischio di estinzione. “La fornitura di cibo supplementare è una delle strategie chiave che stiamo migliorando per promuovere la sopravvivenza e il recupero delle specie minacciate, come i wallaby delle rocce dalla coda a spazzola” ha spiegato alla CNN Matt Kean, Ministro dell’energia e dell’ambiente del Nuovo Galles del Sud. “Le valutazioni iniziali sugli incendi indicano che l’habitat di importanti colonie di wallaby è rimasto bruciato nei recenti incendi. Questi animali sanno come sopravvivere al fuoco, ma rimangono senza cibo perché le fiamme hanno divorato la vegetazione”.

https://twitter.com/Matt_KeanMP/status/1216106489523232768

 

Rifiugi per koala, megabat e altri animali

Non si fermano, tuttavia, gli sforzi delle comunità per soccorrere gli altri animali australiani, come testimoniano i numerosi video in rete di persone che caricano i koala nelle auto per portarli nei centri di assistenza. A Kangaroo Island, un rifugio per le specie più a rischio del paese, sono arrivate squadre per porre fine alle sofferenze di bestiame e animali selvatici le cui condizioni erano ormai compromesse. La vedova e il figlio di una personalità nota nel mondo televisivo e naturalistico australiano stanno contribuendo con i loro mezzi a soccorrere gli animali. “Stiamo facendo tutto il possibile. Stiamo raccogliendo fondi per l’emergenza e costruendo più strutture” ha spiegato a Fox News la donna, proprietaria dell’Australia Zoo. Non possiamo più prendere altri koala, e c’è un sovraffollamento di megabat – una particolare specie di pipistrelli – e stiamo assistendo anche altri animali”.

Nel frattempo, le autorità fanno sapere che è stato domato l’incendio maggiore, quello delle Gospers Mountain, alla periferia nord-occidentale di Sydney. Ora si aspettano le piogge previste dai meteorologi.