obiettivi
Foto di Clay Banks su Unsplash

Spesso affermiamo che le nostre aspirazioni dovrebbero tramutarsi in “beni preziosi”. Ci sforziamo di perseguirli, lottare per essi e raggiungerli. E tutto questo ha senso. Dopotutto, le nostre aspirazioni sono il sogno di ciò che vogliamo ottenere nella vita. Ma a volte, dobbiamo chiederci se valgano davvero la pena questi sforzi. Quando è in gioco la nostra salute, rinunciare ai nostri obiettivi è un sacrificio necessario per preservare il nostro benessere.

A volte capita di essere ossessionati dal raggiungimento di un obiettivo, ma dopo un po’ ci rendiamo conto che semplicemente non è possibile. In questi casi, la capacità di dissociarsi da un obiettivo può essere fondamentale per proteggere il proprio benessere e la propria salute. Ciò accade perché gli obiettivi sono troppo difficili da raggiungere o semplicemente non realistici.

 

Cosa succede se lasciamo andare un obiettivo caro?

Diversi studi concordano sul fatto che la migliore risoluzione per il nuovo anno potrebbe semplicemente essere quella di lasciar andare un obiettivo di vita non realizzato. Può giovare alla salute psicologica e persino fisica. Sì, hai letto bene, lasciare andare un obiettivo può migliorare la tua salute. Come mai?

Quando ci aggrappiamo a qualcosa, che sia una relazione, un lavoro o anche un oggetto materiale, stiamo generando ansia e stress. E questo è qualcosa che, come sappiamo, è molto dannoso per la nostra salute.

Di recente, la ricerca si è concentrata su come possiamo rinunciare alle nostre amate aspirazioni e perché dovremmo. Questo processo si chiama “disconnessione dall’obiettivo”. Uno di questi studi si è concentrato sulla misurazione della capacità delle persone di disimpegnarsi e della loro capacità di trovare e impegnarsi con nuovi obiettivi.

Lo studio è stato condotto da ricercatori della Concordia University in Quebec e della Carnegie Mellon University, che hanno sviluppato la Goal Setting Scale (GAS). Usando questo sistema, hanno chiesto alle persone come reagiscono quando sono costrette a smettere di perseguire un obiettivo importante. Con questa ricerca, gli scienziati hanno scoperto che lasciar andare significa ritirare sia l’impegno che lo sforzo: previene ripetuti fallimenti e porta a meno stress, depressione e pensieri intrusivi. Impegnarsi e lavorare verso nuove ambizioni crea un senso di scopo nella vita e riduce i sentimenti di fallimento. Pertanto, superare gli ostacoli per avere finalmente successo è essenziale per il nostro benessere.

 

Quando rinunciare agli obiettivi diventa necessario per preservare la salute

La capacità di fissare obiettivi, perseguirli nonostante le battute d’arresto e poi abbandonarli quando le circostanze cambiano è adattiva e salutare. In tal modo, ci si trova e ci si impegna in nuove aspirazioni significative. Alcuni di noi sono molto più bravi a fare uno o entrambi, e il modo in cui li facciamo influisce notevolmente sulla nostra salute emotiva e fisica.

In altri studi, i ricercatori hanno scoperto che la capacità di sintonizzarsi è collegata sia a livelli di cortisolo più bassi sia a una migliore funzione immunitaria. A questo proposito, gli autori affermano che “le capacità di dissociarsi dagli obiettivi e ricongiungersi agli obiettivi possono diventare essenziali per proteggere il benessere e la salute“.

Mentre altri esperimenti condotti da ricercatori dell’Università di Zurigo hanno dimostrato che quando i soggetti rinunciavano a uno dei due obiettivi desiderabili con la possibilità di tornare all’obiettivo abbandonato in un secondo momento, provavano meno rimpianti rispetto a quelli che ne avevano abbandonato definitivamente uno. “Gli scienziati stanno imparando a comprendere meglio il processo di disimpegno dell’obiettivo e come aiutare le persone che sono sconvolte dal blocco dell’obiettivo, intrappolate tra il continuare o il lasciarsi andare e annegare nelle riflessioni“, concludono i ricercatori.