nasa-stelle

La NASA ha presentato il 4 marzo il magnifico lavoro di conversione di uno scatto fotografico intergalattico del telescopio spaziale Hubble del 13 agosto 2018, in una bella colonna sonora che traduce la frequenza e la posizione di stelle, galassie compatte  e spirali.

Quando si apprezza il video, è utile tenere presente che il tempo scorre da sinistra a destra e la frequenza del suono cambia dal basso verso l’alto, oscillando tra 30 e 1.000 hertz. Gli oggetti vicino al bordo inferiore dell’immagine vengono ascoltati come i toni più bassi, mentre quelli vicino alla parte superiore producono note più alte.

Se tu potessi sentire ciò che vede il Telescopio Hubble, sembrerebbe qualcosa del genere“, ha scritto la NASA nel suo tweet. La maggior parte dei punti visibili sono galassie che ospitano innumerevoli stelle. Alcune singole stelle brillano in primo piano. Le galassie compatte e alcune stelle ravvicinate creano toni brevi, mentre le galassie a spirale allungate producono note più lunghe che possono cambiare tono.

Il Telescopio Hubble ha catturato l’immagine che la NASA ha “eccepito”. Il maggior numero di galassie si sente vicino al centro dell’immagine (nella gamma delle frequenze medie) dove si raggruppa attorno a una massiccia galassia ellittica.