Un koala nell'albero di Natale

La famiglia McCormick ha scelto di addobbare l’albero in color argento, rosa e blu. Le vecchie foglie di plastica erano consumate, ma avevano un aspetto bellissimo con palline su ogni ramo e luci scintillanti. Quest’anno, però, la tradizione si è arricchita di un ornamento decisamente inaspettato: un giovane koala, selvatico e un po’ confuso, ha fatto bella mostra di sé nell’albero di Natale.

 

La stranissima apparizione del koala nell’albero di Natale

Lo scorso mercoledì, verso le 15, la sedicenne Taylah è uscita per ultima dalla casa di famiglia, situata a Coromandel Valley, Adelaide. La giovane si è assicurata che il cane fosse fuori, ha chiuso le porte sul retro e ha spento tutte le luci. Quando la famiglia è rincasata, verso le 18, si è accorta che era accaduto qualcosa di strano. La stessa Taylah spiega che il cane era andato ad annusare l’albero di Natale, suscitando la perplessità della madre. La presenza di palline su tutto il pavimento ha rivelato la verità: un koala si nascondeva fra i rami alti dell’albero.

La ragazza aggiunge che il cucciolo, di sesso femminile, era aggrovigliato fra le luci e che, nonostante gli aghi dell’albero fossero di plastica, aveva provato a rosicchiarle fermandosi in tempo. La madre di Taylah, Amanda, è comprensibilmente incredula e sbalordita: convinta che si trattasse di uno dei peluche dei figli, fa fatica a credere che si tratti di un koala vero. La signora rivela di aver già visto in passato tre koala nella proprietà, ma mai nell’albero di Natale. La famiglia ha immediatamente chiamato l’Adelaide and Hills Koala Rescue la cui cofondatrice, Dee Hearne-Hellon, inizialmente aveva pensato si trattasse di uno scherzo.

La squadra di soccorso è arrivata rapidamente per districare il koala, che Taylah aveva soprannominato Daphne. La signora Hearne-Hellon ha dichiarato che Daphne era una giovane koala di circa tre o quattro anni ed era in buona salute. Naturalmente, la ragazza ha colto al volo l’occasione condividendo un video su TikTok, che ha ottenuto ben oltre 16000 like.

Foto: Il Messaggero