età della pietra

L’occupazione delle coste tropicali dell’Africa durante l’età della pietra è poco conosciuta. Tuttavia, studi recenti in Africa orientale hanno dato prova di una nuova prospettiva, descrivendo in dettaglio i cambiamenti comportamentali dinamici vicino alla costa del Kenya durante l’ultima fase glaciale.

Negli ultimi anni, la ricerca antropologica ha avviato un’indagine sulla relazione tra diversità demografica e modelli di cambiamento comportamentale.

Una serie di studi genetici e paleoantropologici hanno iniziato a mettere in luce la notevole diversità demografica presente nell’Africa occidentale nel recente passato, ma sono ancora necessari studi archeologici sui siti dell’età della pietra per capire come questa diversità si relaziona ai modelli di comportamento mostrati nel record archeologico.

Ci sono molti siti che hanno dimostrato la ricchezza dell’archeologia dell’età della pietra in Africa occidentale“, afferma Jimbob Blinkhorn, uno degli autori dello studio, “ma per caratterizzare i modelli di cambiamento del comportamento, abbiamo bisogno di grandi set di strumenti di pietra in cui possiamo datare chiaramente periodi specifici”.

Tiémassas è un sito dell’età della pietra con una notevole storia di ricerca, inclusi rilievi superficiali e scavi nella metà del XX secolo. “In passato, Tiémassas è stata descritta come un’età della pietra media, tarda o neolitica, e la risoluzione tra queste alternative ha importanti implicazioni per la nostra comprensione del comportamento sul sito“, ha detto l’autore principale Khady Niang.

Il ricercatore spiega che il team ha esaminato “il materiale precedentemente raccolto nel sito, abbiamo condotto ulteriori scavi e analisi di strumenti di pietra e combinato questo con studi che fanno di Tiémassas un esempio di riferimento della media età della pietra dell’Africa occidentale“.

Altre ricerche precedenti del team datano un’occupazione dell’età della pietra media a Tiémassas 45.000 anni fa. Ora, la nuova ricerca estende il termine di occupazione del sito tra 62mila e 25mila anni fa. Fondamentalmente, questi set di utensili in pietra contengono tipi tecnologicamente distinti che aiutano a caratterizzare la natura della produzione di utensili durante ogni fase di occupazione.

Gli occupanti della media età della pietra di Tiémassas hanno impiegato due diverse tecnologie“, ha detto Niang. “Ad essere veramente notevole è il fatto che la produzione degli strumenti in pietra è davvero coerente tra loro e forma un modello che possiamo confrontare con i risultati degli scavi precedenti. Il luogo racconta una chiara storia di sorprendente continuità tecnologica di quasi 40mila anni”.

I risultati di questo nuovo studio a Tiémassas, pubblicato nel Journal of Archaeological Science, consolidano lo scarso record di occupazioni dell’età della pietra media nell’Africa occidentale.

Photo by K. Mitch Hodge on Unsplash