lavoro-stress

Un nuovo studio ha scoperto che iniziare il lavoro prima delle 10 è l’equivalente della tortura moderna. Il dott. Paul Kelley, un ricercatore di punta all’Università di Oxford, ha annunciato le sue scoperte che dimostrano che l’atto di svegliarsi e iniziare una giornata lavorativa prima delle 10, come fa una grande parte dei lavoratori, ci sta effettivamente torturando.

Secondo i ricercatori, la causa principale di questo è dovuta al fatto che il nostro corpo funziona naturalmente su timer biologici, conosciuti come il nostro ritmo circadiano o in altre parole, il nostro orologio biologico.

I nostri orologi del corpo sono geneticamente pre-programmati per un ciclo che aiuta a regolare la nostra attività cerebrale, insieme ai nostri livelli energetici, alla produzione di ormoni e alla percezione del tempo.

Tuttavia, durante la fine del XVIII secolo, il giorno lavorativo di 8 ore come lo conosciamo ora è stato progettato intorno alla necessità di massimizzare la produttività in fabbrica 24/7, che al momento non considerava il naturale orologio biologico. In contrasto con questo, i nostri corpi si sono evoluti intorno al ciclo quotidiano della luce solare, in contrasto con le moderne strategie di massimizzazione della produttività aziendale.

Pertanto, i ricercatori sostengono che iniziare un giorno lavorativo prima delle 10 ogni giorno è torturare scientificamente noi stessi, poiché interferisce in modo innaturale con il nostro ritmo circadiano che, a sua volta, getta molti aspetti diversi della nostra mente e del nostro corpo fuori equilibrio.

 

Cosa pensano i ricercatori

Il ricercatore Dr. Paul Kelley, ha dichiarato che “abbiamo una società privata del sonno, e questo è un problema internazionale. Ogni corpo soffre e non è necessario“. Un’idea che il Kelley ha avuto è stata quella di cambiare gli orari di inizio delle scuole in Gran Bretagna dalle 8.30 alle 10.00 e monitorare eventuali modifiche al comportamento degli studenti.

Questa teoria è stata testata in una scuola e, dopo un determinato periodo di tempo che includeva un periodo di esame, sono stati trovati risultati positivi in ​​una serie di aspetti diversi della vita scolastica. I livelli di frequenza erano migliorati, così come la produttività generale della scuola, insieme con i voti degli studenti anche drasticamente aumentando durante questo periodo di prova.

I ricercatori sostengono che varrebbe la pena testare questi stessi principi in diverse aree della società, compresi i luoghi di lavoro, al fine di vedere enormi miglioramenti. Credono che la gente vedrebbe un cambiamento colossale, da impiegati sovraffaticati e sovraccarichi di lavoro che vedono il caffè come il loro unico salvatore, a individui naturalmente produttivi e più concentrati se dovessero iniziare a lavorare più tardi nel corso della giornata, il che significa che si addormentano quando sono biologicamente supposti a farlo.

Il dott. Paul Kelley afferma che i datori di lavoro che costringono i propri lavoratori a iniziare prima delle 10 di mattina ogni giorno contribuiscono a stress sia emotivi che fisici, che hanno rischi per la salute a lungo termine.

Se questi modelli di lavoro fossero ridotti, questi fattori di salute potrebbero cambiare drasticamente e il mondo del lavoro potrebbe essere molto più produttivo, oltre ad essere un posto generalmente più felice.