banana radiazioni

Per chi non lo sapesse, si, le banane sono un frutto radioattivo. Questo dipende dal fatto che presenta potassio e decadimenti di potassio il che lo rende effettivamente un frutto lievemente radioattivo. In realtà anche il nostro corpo presenta questo elemento in dosi molto più elevate tra l’altro.

Molti alimenti, secondo questa logica risultano essere radioattivi come le albicocche, il salmone o lo yogurt. Detto questo è effettivamente possibile subire conseguenze anche fatali per aver mangiato troppe banane, ma è un eventualità che ne prevede un ingerimento esageratamente alto.

 

La parola agli esperti

Apparentemente per morire avvelenato da radiazioni da ingerimento di banane bisogna mangiare 10 milioni in una volta. È possibile anche subire gravi sintomi nel momento in cui se ne mangiano almeno 274 al giorno per 7 anni di fila (2555 giorni e 700.000 banane).

Nel caso non foste convinti ecco la risposta più scientifica. Il nostro corpo è costituito da molte cellule che a loro volta sono formate da molecole organiche basate sul carbonio. Generalmente il carbonio presenta due isotopi: C-12, che è quello innocuo, e C-14, quello radioattivo. Nel nostro corpo è presente quasi esclusivamente il C-12, ma non mancano i C-14.

Tornano alla banane, esse sono costituite da tre isotopi di potassio e di questi solo uno è radioattivo, il K-40 . 100 grammi di banana contengono 0,328 grammi di potassio, di cui lo 0,012% è K-40. Vale a dire che 100 grammi di banana ti danno 0.00003936 grammi di K-40.

In conclusione le banane sono radioattive come molti altri alimenti che mangiamo tutti i giorni ed esagerare potrebbe risultare fatale, ma cosa non lo farebbe in tali quantità?