natale tradizioni italiane
Foto di bluartpapelaria da Pixabay

Come sappiamo il periodo natalizio è ricco di festeggiamenti e mai come gli italiani conosco modi davvero divertenti e speciali per festeggiare questo giorno speciale. Il tema principale del Natale, così come suggerisce la parola, è la Natività cristiana ed è una delle ricorrenze più importanti nel nostro Paese.

Per questo negli anni si sono avvicendate innumerevoli tradizioni che, con piccole variazioni tra regione e regione, vengono celebrate tutti gli anni. Se stiamo cercando di espanderci quest’anno, queste affascinanti tradizioni natalizie italiane dovrebbero darci tutta l’ispirazione di cui abbiamo bisogno. Scopriamo insieme quali sono le nove tradizioni più utilizzate durante le vacanze natalizie.

 

Natale, le migliori tradizioni italiane da seguire

  1. Festa dei sette pesci

In Italia, la cena della vigilia di Natale è chiamata la “festa dei sette pesci” e, come suggerisce il nome, è un pasto di sette portate a base di soli frutti di mare. Perché niente arrosto? Ebbene, la tradizione senza carne deriva dall’usanza cattolica romana di astenersi dalla carne la vigilia di Natale per purificare il corpo. Le specifiche del menu variano da regione a regione, ma alcuni piatti comuni includono acciughe marinate, zuppa di pesce, pesce arrosto abbondante e pasta ai frutti di mare.

 

2. Messa di mezzanotte

Dopo la festa dei sette pesci, sempre nella Vigilia di Natale, le famiglie italiane si riversano nelle chiese locali per assistere alla messa di mezzanotte. Ad esempio le persone che vivono a Roma o nelle vicinanze possono visitare il Vaticano per un servizio gratuito tenuto dal papa, anche se, in questo caso, “messa di mezzanotte” è un termine un po’ improprio, dato che l’evento inizia effettivamente intorno alle 21:30.

 

3. Musica per cornamusa

Se ci rechiamo nella piazza della città durante le vacanze, è probabile ascoltare canti di cornamusa folk. I musicisti, noti come zampognari, si vestono tipicamente con abiti tradizionali da pastore come un cenno ai pastori che visitarono Gesù la notte in cui nacque.

 

4. Fare il presepe

In Italia i presepi non sono uno scherzo. In effetti, sono tipicamente realizzati a mano da abili artigiani e sembrano delle vere opere d’arte. Inoltre, non è raro trovare presepi decorati e di grandi dimensioni esposti nelle piazze e nelle chiese della città.

 

5. Befana

L’Epifania, che si celebra il 6 gennaio, segna la fine del periodo natalizio e l’ultimo giro di regali. Secondo la tradizione, la befana, o “la buona strega”, rimase a casa a pulire la casa invece di seguire i tre re nel loro pellegrinaggio per visitare il bambino Gesù. Per tradizione, visita le case il 6 gennaio per riempire le calze dei bambini di dolcetti e spazzare il focolare per allontanare la sfortuna per il prossimo anno.

 

6. Sci di mezzanotte

Dato che il paese ospita una parte delle Alpi, non dovrebbe sorprendere che gli italiani adorino sciare. Nel Nord Italia, è tradizione che gli sciatori scendano sulle piste a mezzanotte del giorno di Natale, a volte portando delle torce per illuminare la loro strada mentre suonano durante le vacanze.

 

7. Dolci di tutti i tipi

Se abbiamo un debole per i dolci, l’Italia è il posto dove stare durante le vacanze. Una vasta gamma di dolci, come i biscotti di Natale e il torrone, riempiono i mercati e le panetterie. In particolare, però, sono i pani dolci italiani, come il panettone, che fanno la loro comparsa durante le festività natalizie. Diverse regioni hanno le loro specialità e molte sono più simili a torte che a pane, ma sono tutte decisamente deliziose.

 

8. Tombola

Dopo aver terminato la festa della vigilia di Natale, le famiglie si riuniscono per giocare a Tombola, la versione italiana del Bingo. Questo rauco gioco in stile lotteria prevede premi e tanta allegria da condividere con tutta la famiglia e amici.

 

9. Scambio di regali

Il giorno di Natale è quando negli Stati Uniti si svolge la grande stravaganza dell’apertura dei regali, ma in Italia non esiste un giorno designato per lo scambio di regali. Mentre alcune famiglie italiane aprono i regali il giorno di Natale, altre lo fanno alla vigilia di Natale o anche prima; e, nel Nord Italia, la leggenda vuole che Santa Lucia consegni doni da aprire il 13 dicembre.

Foto di bluartpapelaria da Pixabay