spiagge
Photo by Pedro Monteiro on Unsplash

Il cambiamento climatico ha reso il pianeta più caldo. Una conseguenza è l’innalzamento del livello del mare che potrebbe rendere inabitabili molte coste, spiagge e isole coralline o distruggerle del tutto. Ma, curiosamente, certe spiagge crescono invece di ritrarsi a causa dell’avanzare del mare. Come mai?

 

L’avanzata del mare contribuisce alla crescita di alcune spiagge?

Negli ultimi anni, la Terra si è riscaldata e ciò ha causato un innalzamento dei mari di 20 centimetri. Questa ricerca mostra che alcune coste e persino le isole basse della barriera corallina stanno effettivamente crescendo piuttosto che erodersi di fronte all’innalzamento del livello del mare. Questo sta accadendo su alcune spiagge del Queensland e del New South Wales in Australia, insieme alle coste dell’Asia e dell’Africa.

Questo dato di fatto va contro la comprensione generale di come il cambiamento climatico influisca sulla costa. I ricercatori hanno esaminato i cambiamenti costieri utilizzando la fotografia aerea storica e le registrazioni satellitari. Ed hanno scoperto che la crescita delle coste è correlata al bilancio dei sedimenti, ovvero alla quantità di sabbia, rocce e altri sedimenti che entrano ed escono dalla spiaggia nel tempo.

I risultati dello studio mostrano quanto sia dinamica e complessa la costa. Quindi è necessaria una migliore comprensione dei cambiamenti costieri locali. Per dare un senso a questo fenomeno, è prima necessario comprendere i budget dei sedimenti. Un bilancio dei sedimenti positivo si ha quando più sabbia raggiunge la spiaggia rispetto alle foglie. Un budget negativo, invece, si verifica quando esce più sabbia di quella che arriva.

Nel tempo, un bilancio di sedimenti positivo guida la crescita sulla costa e le spiagge si espandono ulteriormente nell’oceano. L’innalzamento del livello del mare, d’altra parte, erode la sabbia della spiaggia e la posiziona altrove sulla costa. Ciò può portare a una perdita di sabbia della spiaggia e al ritiro del litorale nell’entroterra.

Quindi, se il livello del mare sta aumentando in tutto il pianeta, perché alcune spiagge stanno ancora espandendosi? La risposta è che, per le spiagge in crescita, la quantità di sabbia che raggiunge la riva è maggiore di quella persa a causa dell’innalzamento del livello del mare.

 

Ricerca sulla spiaggia del Queensland

I ricercatori hanno basato il loro studio sulle osservazioni di 15 spiagge della costa del Queensland. Queste spiagge si estendono da appena a nord di Cooktown a Coolangatta. Hanno utilizzato la registrazione di foto aeree dagli anni ’30 ad oggi. Hanno anche studiato il cambiamento globale della costa utilizzando la registrazione satellitare dal 1984. In tal modo si è scoperto che le spiagge del Queensland stavano crescendo. Questo fenomeno ha due spiegazioni. In ambienti naturali, è probabile che la sabbia aggiuntiva provenga da sedimenti più profondi situati sulla piattaforma continentale o da fiumi. D’altra parte, l’intervento umano, sotto forma di sviluppo costiero, guida anche la crescita delle coste.

Tuttavia, ciò non significa che l’erosione dovuta all’innalzamento del livello del mare non rappresenti un rischio reale in futuro.

 

Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro?

L’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) prevede che il livello del mare aumenterà fino a 1,01 metri entro il 2100 se le emissioni globali continueranno senza sosta. Inoltre, l’innalzamento del livello del mare sta diventando più veloce. L’IPCC ha rilevato che è aumentato di 1,3 millimetri all’anno nel periodo 1901-1971, di 1,9 mm all’anno nel periodo 1971-2006 e di 3,7 mm all’anno nel periodo 2006-2018.

Questo aumento del livello del mare può portare a una perdita di sedimenti della spiaggia che gli attuali sedimenti positivi non possono più compensare. Ciò potrebbe innescare l’erosione sulle spiagge attualmente in crescita.

Su queste spiagge il rischio di una futura erosione a causa del cambiamento climatico è basso. Tuttavia, se mettiamo le persone e le infrastrutture troppo vicino alla costa e interrompiamo i budget dei sedimenti costieri, aumenteremo il rischio climatico futuro.