farina d'avena colazione
Foto di Hans Braxmeier da Pixabay

Come in molti film natalizi l’avena è un piatto classico. La maggior parte dei dietologi consigliano sempre ai loro pazienti questo alimento non solo durante il giorno, ma come prima cosa da assumere quando ci svegliamo, a colazione. Quando si tratta di una colazione energetica, questa scelta è considerata la migliore.

Due dietologi spiegano il perché l’avena è cosi importante per iniziare al meglio la nostra giornata e i benefici che può portare al nostro organismo. Quest’ultimi consigliano di assumere la farina d’avena insieme a dei semi di zucca, banane e un filo di burro di mandorle, che ha un potere duraturo in quanto contiene dei super alimenti.

 

La farina d’avena è cosi importante per la salute del nostro organismo

L’avena contiene una sola fibra solubile, nota come beta-glucano, che offre un senso di sazietà per alcune ore. Le banane a loro volta offrono una buona quantità di vitamina B6, che ci rende energizzanti e associate a dei grassi lo rendono un piatto unico e sano. Anche per un secondo dietologo questa super ciotola è la cosa migliore, ma toglie i semi di zucca e sostituisce il burro di mandorle con quello di arachidi.

La combinazione tra fibre, grassi e proteine aiuta a mantenerci più sazi ed è una buona fonte di energia, nonché controlla i livelli di zucchero nel sangue e mantiene l’umore più stabile, che sono estremamente importanti. Ovviamente se non siamo molto amanti della farina d’avena non importa, possiamo comunque costruire una colazione con una buona proporzione tra proteine, grassi e fibre.

Potremmo scegliere magari un toast con avocado e yogurt greco oppure una frittata con verdure ricche di fibre e un formaggio caprino. Insomma dobbiamo soltanto decidere da dove e come prendere tutta quest’energia extra. Questa colazione a basso contenuto glicemico può aiutarci a non crollare durante il pranzo e a non recuperare i chili di troppo.

Foto di Hans Braxmeier da Pixabay