parassita-scoperto-foto-twitter

Il bello delle scoperte è come molte avvengono per caso. È quello che è successo di recente a una biologa, Ana Sofia Reboleria, che dopo aver spulciato delle foto di millepiedi su Twitter si è accorta di una particolare singolare e unico. Uno degli esemplari presentava una parassita che non si era mai visto negli esemplari di quell’insetto negli Stati Uniti.

Una storia interessante che nasce nel 2018. La foto era stata postata da un utente e immortalava un millepiedi dell’Ohio che presentava i segni di un parassita, un fungo. Uno studio più approfondito ha portato alla certezza di quello che la biologa aveva intravisto: “Ciò ha confermato l’esistenza di una specie precedentemente sconosciuta di Laboulbeniales, un ordine di minuscoli, bizzarri e in gran parte sconosciuti funghi parassiti che attaccano insetti e millepiedi.”

 

Un parassita trovato su Twitter, e non è un troll

Adesso il fungo che colpisce questi insetti ha un nome, e in parte deriva propri dal social network in questione che ha permesso la scoperta. Il nome è Troglomyces twitteri. È in grado di perforare il guscio di cheratina di questi animali per attaccare la parte più molle e solo metà si può vedere ad occhio nudo.

“Per quanto ne sappiamo, questa è la prima volta che una nuova specie è stata scoperta su Twitter. Sottolinea l’importanza di queste piattaforme per la condivisione della ricerca e quindi la possibilità di ottenere nuovi risultati. Per riassumere: continua a condividere le tue belle foto naturalistiche e presta attenzione ai dettagli!”.