alimentazione-abitudini-allungare-vita
Photo by Louis Hansel on Unsplash

Una sana alimentazione è alla base per mantenere la propria salute, una realtà spesso più semplice di quello che uno può pensare. Ci sono moltissime abitudini che possono essere prese per allungare la propria vita andando ad eliminare fattori di rischi, abitudini semplici e adatte a tutte visto la semplicità di attuazione.

 

Alimentazione: ecco cosa fare

Una dieta angio-preventiva è perfetta per introdurre sostanze che bloccano il lavoro di creazione di nuovi vasi sanguigni e o di riparazione di quelli vecchi. Ovviamente è un processo naturale che non va bloccato, ma in alcuni casi il processo lavoro eccessivamente portandosi dietro un rischio maggiore di creazione di forme di cancro. A dispetto del nome si tratta semplicemente di mangiare soia e verdure con l’aggiunta di tè da bere.

Le cellule staminali ricordano pratiche scientifiche che per alcuni sono controverse, ma anche in questo caso si tratta di elementi naturali. Anche in questo caso servono a rigenerare e riparare tessuti e in questo caso si vuole facilitare tale lavoro. Tra gli alimenti perfetti per questo compito ci sono i pesci grassi, ma anche birra, vino rosso, olio di oliva e mango.

Un’altra parte del nostro organismo che può danneggiarsi e che si può aiutare a riparare è il DNA, nello specifico i telomeri, la parte finale. Per aiutare in tale processo ci sono gli alimenti ricchi di antiossidanti e vitamine A, C, D, E così come licopene, luteina e selenio. Come solidi ci sono carote, arance, broccoli, peperoni rossi lenticchie mentre per liquidi caffè e tè.

Con l’alimentazione si può anche rafforzare il sistema immunitario andando di fatto ad abbassare un’infiammazione cronica con cui vivono molti di noi senza saperlo. I cibi antiinfiammatori sono accessibili a tutti visto che si parla dell’olio di olivo, del succo di mirtillo rosso, noci e frutti di bosco.

Un altro aspetto ben noto è mantenere la flora batterica in uno stato ottimale, ovvero i batteri che vivono nel nostro intestino. Per mantenerli ci sono alimenti come i kiwi, il cioccolato fondente o tutto quello fatto con i lievito naturale. Con lo stesso principio andrebbero evitati gli zuccheri raffinati.