sonno-metabolismo

Addormentarsi mentre si guarda la TV o dormire con la luce accesa: è il momento di riconsiderare le nostre abitudini. Secondo uno studio, dormire con sorgenti luminose collegate come TV e lampadine, ad esempio, aumenta il rischio di aumento di peso del 22% e la probabilità di sviluppare obesità del 33%. La possibile spiegazione di questo effetto è che l’incidenza della luce durante la notte interferisce con il funzionamento dell’orologio biologico e, di conseguenza, del metabolismo.

Lo studio, pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine, ha rilevato che in cinque anni le persone possono guadagnare in media 5 KG semplicemente dormendo con la luce accesa. “Avevamo il 17% di rischio di guadagnare questi chili anche dopo aver corretto i fattori di rischio“, ha detto il capo ricercatore Dale Sandler. Inoltre, il rischio potrebbe essere ancora più significativo per le donne.

Già nel 2016, altre ricerche hanno dimostrato che l’aumento dell’esposizione alla luce di notte aumenta l’indice di massa corporea (BMI) del 10% in un anno.

 

Spegnere la luce

Per raggiungere questa conclusione, gli scienziati statunitensi hanno analizzato i dati di 43.732 donne di età compresa tra 35 e 74 anni. Le informazioni sono state raccolte dal 2003 al 2009 e includevano abitudini del sonno, BMI e sonno normale con qualche fonte di luce. I partecipanti sono stati divisi in categorie: alta esposizione (più di una fonte luminosa all’interno e/o all’esterno della stanza) e bassa esposizione (uso di maschera o assenza di luce durante il sonno). 

Alla fine, gli studiosi hanno scoperto che dormire con la televisione o la luce ad essa connessa era associato a un guadagno di cinque o più chilogrammi, un aumento di almeno il 10% del BMI e un maggiore rischio di sovrappeso o obesità. Vale la pena ricordare che il BMI superiore a 25 è considerato sovrappeso e il BMI di 30 o più è considerato obeso.

Gli esperti raccomandano riduzione e/o allontanamento dalle fonti di luce. “Non è stato possibile puntare direttamente sulla causalità tra esposizione alla luce della stanza di notte e aumento di peso, ma i dati trovati sono sicuramente un passo in quella direzione. Ciò indica che dobbiamo rispettare il nostro sonno, cioè mantenere un ambiente privo di qualsiasi tipo di luce“, ha spiegato Nathaniel Watson, dell’Università di Washington negli Stati Uniti.