lassativi

Molti lassativi naturali sono disponibili negli alimenti che si consumano ogni giorno. Questi possono essere altrettanto efficaci dei prodotti da banco per prevenire la stitichezzaI lassativi sono sostanze che allentano le feci o stimolano il movimento intestinale. 

Sicuramente, ad un certo punto, ti è stata data una piccola mano per trattare la stitichezza. Sebbene i lassativi da banco possano essere molto utili per alleviare quella fastidiosa stitichezza, alla fine possono causare danni al cuore e ai reni.

Infatti, non c’è nulla di simile al naturale in questi trattamenti. Vi diciamo, a seguire, quali sono i 7 lassativi naturali che dovete includere nella vostra dieta e i loro benefici.

 

Lassativi naturali

1. Semi di chia: la fibra è un trattamento naturale che funziona come soluzione contro la stitichezza. L’American Dietetic Association raccomanda 25 grammi di fibre al giorno per le donne e 38 grammi di fibre per gli uomini. I semi di Chia sono ricchi di fibre solubili. Questo tipo di fibra assorbe l’acqua nell’intestino per formare una sostanza simile a un gel che aiuta ad ammorbidire le feci e ad alleviare la stitichezza. Questi semi contengono quasi 11 grammi di fibra in appena 28 grammi). 

2. Semi di lino: il loro alto contenuto di omega-3, proteine e proprietà lassative naturali, trasforma questi semi in specialisti per il trattamento efficace della stitichezza e della diarrea. Il seme di lino è costituito da una buona scorta di fibre solubili e insolubili, questo aiuta ad accelerare la digestione e ad aumentare il volume delle feci in modo che vengano espulse nel tempo e senza complicazioni. Un cucchiaio di semi di lino fornisce 2 grammi di fibra insolubile e 1 grammo di fibra solubile.

3. Frutti rossi: oltre ad essere deliziosi, sono relativamente ricchi di fibre e questo li posiziona come una scelta eccellente di lassativi naturali. Per fare un esempio, le fragole contengono 3 grammi di fibra per tazza, i mirtilli 3,6 grammi e le more 7,6 grammi di fibra per tazza. I frutti rossi contengono due tipi di fibra: solubile e insolubile. Ciò significa che la fibra solubile assorbirà l’acqua nell’intestino per formare una sostanza simile al gel e ammorbidire le feci e la fibra insolubile aumenterà il volume delle feci per facilitare il passaggio. Includere alcune varietà di frutti rossi nella dieta è un modo per consumare più fibre e sfruttare al meglio le sue proprietà lassative naturali.

4. Mele: uno dei frutti più ricchi di fibre, che fornisce 3 grammi di fibra per tazza. Hanno un alto contenuto di pectina, un tipo di fibra solubile che può agire da lassativo. La pectina accelera il transito nel colon e aumenta la quantità di batteri benefici nell’intestino, in poche parole sono perfetti per favorire la salute dell’apparato digerente.

5. Legumi: i legumi sono il gruppo alimentare a cui appartengono fagioli, ceci, lenticchie, piselli, ecc. Sono ricchi di fibre, che possono incoraggiare la regolarità, una tazza di lenticchie bollite contiene 15,6 grammi di fibre, mentre una tazza di ceci 12,5 grammi. Mangiare legumi aumenta la produzione di acido butirrico nel corpo, che agisce come un lassativo naturale, aiuta nel trattamento della stitichezza, aumenta il movimento del tratto digestivo e riduce l’infiammazione intestinale.

6. Olio di ricino: dopo aver consumato olio di ricino, l’acido ricinoleico viene rilasciato nel corpo ed è un tipo di acido grasso che genera un effetto lassativo. L’acido ricinoleico aumenta il movimento dei muscoli intestinali, allevia i sintomi della stitichezza, attenua la consistenza delle feci, riduce lo sforzo durante la defecazione e riduce la sensazione di evacuazione incompleta.

7. Olio d’oliva: il consumo della giusta quantità di olio d’oliva potrebbe essere un modo efficace per alleviare la stitichezza. Funziona come un lubrificante lassativo, sia per stimolare i movimenti intestinali, sia per migliorare i sintomi della stitichezza. Cercando di incorporare alcuni di questi lassativi naturali nella dieta, sono un’alternativa sicura ed economica per combattere la stitichezza.