neom

L’Arabia Saudita sta investendo nella costruzione di una mega-città che attraverserà tre diversi paesi. Il principe del Paese, Mohammed bin Salman, ha annunciato il piano da 500 miliardi di dollari che creerà una città futuristica nella regione nordoccidentale del paese.

Soprannominata NEOM, la città mega coprirà 26.500 chilometri quadrati in totale, ovvero il territorio entro l’Egitto  e la Giordania. La città sarà la prima zona economica indipendente al mondo che opererà con le proprie leggi, tasse e regolamenti.

NEOM sarà alimentata completamente da energia rinnovabile prodotta da pannelli solari e vento, con il suo sistema di trasporto anche in esecuzione su energia verde al 100 per cento.

Le aziende urbane verticali, l’allevamento di acqua di mare e le serre a energia solare aiuteranno i residenti a fornire prodotti alimentari freschi e la zona sarà anche uno spazio per sperimentare nuovi progressi tecnologici come i droni passeggeri e i sistemi di autotest di autoapprendimento.

Situata vicino al Mar Rosso e al Golfo di Aqaba, la città fornirà anche un paesaggio sereno e piacevole composto da più di 290 miglia di costa e di un vasto terreno desertico. La costa della città comprende una varietà di spiagge incontaminate e barriere coralline e le sue valli sono cullate dalle montagne, creando un clima più moderato rispetto a quello delle aree vicine. 

I progetti prevedono anche la creazione di locali sportivi e per le arti visive, una varietà di marine e ristoranti, parchi a tema e naturali, un parco acquatico con una piscina d’ondata che i funzionari dicono sarà la più grande del mondo.

La mossa più importante è data dal fatto che il più grande esportatore di petrolio al mondo cercherà di accrescere la sua economia dopo la caduta dei prezzi del petrolio. La costruzione è già cominciata, con la prima fase prevista per il completamento entro il 2025.