Delta-8 THC adolescenti
Immagine di rawpixel.com su Freepik

Negli ultimi anni, c’è stato un aumento significativo nell’uso del Delta-8 THC tra gli adolescenti, suscitando preoccupazioni crescenti per la salute pubblica e individuale. Questa sostanza, simile al THC tradizionale ma con effetti psicotropi meno intensi, è diventata sempre più popolare, soprattutto tra i giovani. Tuttavia, mentre molti la considerano un’alternativa più sicura al THC standard, emergono evidenze che indicano possibili rischi associati al suo consumo, specialmente tra gli adolescenti.

Circa l’11% degli studenti delle scuole superiori negli Stati Uniti e non solo hanno utilizzato delta-8-THC nell’ultimo anno, una sostanza psicoattiva derivata dalla canapa con effetti simili al THC tradizionale. I risultati dello studio sottolineano l’urgenza di sforzi di sanità pubblica per educare i giovani e i loro genitori sui potenziali rischi associati all’uso delta-8. Lo studio sottolinea la necessità di una sorveglianza e di una ricerca continue sugli effetti del delta-8 e di altri cannabinoidi sulla salute e sul comportamento degli adolescenti.

 

Adolescenti, l’aumento dell’utilizzo del Delta-8 THC desta preoccupazioni per la salute

Il Delta-8 THC è una variante del tetraidrocannabinolo (THC) presente nella cannabis. Si distingue dal Delta-9 THC, la forma più comune, per la posizione di un doppio legame nella sua struttura molecolare. Questa differenza conferisce al Delta-8 THC effetti psicoattivi più lievi rispetto al Delta-9 THC, ma ancora significativi. Viene spesso estratto dalle piante di cannabis tramite processi chimici o di laboratorio e utilizzato in varie forme, tra cui cartucce per vaporizzatori, caramelle gommose e oli. L’attrattiva del Delta-8 THC per gli adolescenti deriva da diversi fattori. Innanzitutto, la percezione che sia meno dannoso del THC tradizionale porta molti giovani a considerarlo una via di mezzo tra l’uso ricreativo e la preservazione della salute.

Inoltre, la sua disponibilità legale in molte giurisdizioni, nonché la facilità di accesso attraverso i negozi di cannabis e gli store online, lo rendono particolarmente attraente per i giovani in cerca di esperienze psicotrope senza incorrere nei rischi legali associati alla marijuana. Tuttavia, le evidenze emergenti suggeriscono che il Delta-8 THC potrebbe avere effetti negativi sulla salute degli adolescenti. Mentre alcuni studi indicano che potrebbe avere potenziali benefici terapeutici, come la riduzione dell’ansia e del dolore, ci sono anche preoccupazioni riguardo ai suoi effetti a lungo termine sul cervello ancora in fase di sviluppo. Gli adolescenti sono particolarmente vulnerabili agli effetti psicoattivi delle sostanze psicoattive, e l’uso di Delta-8 THC potrebbe influenzare negativamente la loro memoria, l’apprendimento e la funzione cognitiva.

Un’altra preoccupazione riguarda i potenziali rischi di dipendenza e abuso legati all’uso di Delta-8 THC tra gli adolescenti. Nonostante la sua reputazione di sostanza “meno potente”, il Delta-8 THC è comunque psicoattivo e può creare dipendenza psicologica, specialmente in individui giovani e vulnerabili. L’uso ricreativo frequente potrebbe portare a problemi di tolleranza e dipendenza, con conseguenze negative sulla salute mentale e fisica degli adolescenti. Data la crescente diffusione del Delta-8 THC tra gli adolescenti, è essenziale adottare misure di regolamentazione e interventi preventivi mirati. Le autorità sanitarie e i legislatori dovrebbero considerare restrizioni sull’accesso e la commercializzazione di prodotti contenenti Delta-8 THC, simili a quelle applicate per il THC tradizionale. Inoltre, è fondamentale aumentare la consapevolezza tra i giovani e i loro genitori sui potenziali rischi legati all’uso di questa sostanza e fornire supporto e risorse per prevenire e trattare eventuali problemi legati all’abuso di sostanze.

Nonostante la sua popolarità crescente e la percezione comune di essere una sostanza “più sicura” rispetto al THC tradizionale, il Delta-8 THC presenta ancora rischi significativi per la salute, specialmente tra i giovani in fase di sviluppo. È necessario un impegno congiunto da parte delle autorità sanitarie, dei genitori e della società nel suo complesso per affrontare efficacemente questa sfida e proteggere la salute e il benessere dei nostri giovani.

Immagine di rawpixel.com su Freepik