5g attentato stati uniti

Un uomo del Tennessee che secondo gli investigatori federali avrebbe fatto esplodere una bomba nel centro di Nashville il giorno di Natale potrebbe aver agito a causa delle teorie complottistiche riguardo alla tecnologia 5G. Gli investigatori ora stanno indagando sulla presunta paranoia sul 5G del presunto attentatore Anthony Warner, rimasto ucciso nell’esplosione.

Douglas Korneski, un agente speciale dell’FBI incaricato, ha riferito di “essere a conoscenza di certe cose online” e che stanno esaminando ogni possibile movente. Tra le teorie che potrebbero aver spinto ad agire Warner spicca il fatto che la tecnologia 5G fosse utilizzata per spiare gli americani. Il camper collegato all’esplosione era parcheggiato all’esterno di un edificio AT&T e l’esplosione ha causato interruzioni di Internet e telefono in tutto il Tennessee e negli stati circostanti.

All’inizio del 2020, le teorie del complotto sul 5G erano considerate la più grande minaccia interna alle infrastrutture critiche, secondo i rapporti sulla sicurezza nazionale. Popular Mechanics afferma che le torri 5G, sebbene emettano onde radio a frequenza più elevata, siano “essenzialmente innocue”. Alcune persone credono che le reti 5G possano causare il cancro, ma l’American Cancer Society ha affermato che “sono state effettuate pochissime ricerche” che dimostrano che le onde di radiofrequenza utilizzate nelle reti siano più preoccupanti rispetto ad altre forme di comunicazione cellulare.

 

Le teorie sul 5G hanno portato caos e disinformazione ovunque

Durante l’inizio della pandemia Covid-19, la disinformazione è dilagata diffondendo la teoria che le reti 5G potessero essere collegate al virus. Alcune persone hanno suggerito che il 5G fosse utilizzato dalle “élite globali” per diffondere il coronavirus. In un post poi rimosso, un utente di Facebook affermava che i sintomi delle radiazioni 5G includevano molti degli stessi sintomi di Covid-19, tra cui febbre, difficoltà respiratoria e nausea.

Una teoria del 2018 invece ha suggerito che un test della rete 5G ha causato la morte di centinaia di uccelli, ma il sito web di fact-check Snopes ha ritenuto falsa questa teoria. Nessun test 5G si è verificato durante il periodo in cui si sono avvistate le misteriose morti di storni. Newsweek ha definito il Tennessee un “focolaio” di attività anti-5G, rilevando diversi casi in cui le torri 5G sono state attaccate nello stato a partire da dicembre 2019. Si ritiene che quattro incendi alle torri a Memphis siano stati causati intenzionalmente, causando danni per $ 600.000.

Foto di F. Muhammad da Pixabay