farfalle

Un gruppo di scienziati britannici ha raccolto 4.000 farfalle selvatiche per misurare la loro temperatura, avvertendo che alcune delle specie più riconosciute del Paese sono in pericolo di collasso e rischiano di perdere il loro habitat.

Gli scienziati dell’Università di Cambridge hanno registrato la temperatura di 29 specie diverse di farfalle prima di rilasciarle nuovamente. Il team si assicura che in questo modo siano “in grado di analizzare meglio gli habitat e i paesaggi per proteggerli”.

Tutte le farfalle sono ectotermiche, il che significa che non possono produrre il proprio calore corporeo e dipendono dalle condizioni ambientali esterne ideali per sopravvivere. Tuttavia, lo studio – pubblicato il 23 settembre sul Journal of Animal Ecology – ha rivelato che i cambiamenti climatici e altri fattori ambientali influenzano alcune specie di farfalle più di altre.

Gli scienziati hanno scoperto che le farfalle più grandi e più chiare, come Large White e Brimstone, sono tra le specie di insetti che meglio si adattano all’aumento della temperatura ambiente. Questo perché gli animali usano le loro grandi ali per dirigere il calore del sole lontano o, se necessario, verso i loro corpi. Tuttavia, alcune specie più colorate hanno difficoltà a controllare la loro temperatura corporea, così come le specie più piccole, come la farfalla Small Heath.

 

In via di estinzione

Nel complesso, le popolazioni di molte specie di farfalle del Regno Unito stanno diminuendo. Ciò è dovuto alla perdita del loro habitat naturale, poiché il riscaldamento globale ha causato eventi climatici che danneggiano i microclimi vitali di cui le farfalle hanno bisogno per sopravvivere.

Andrew Bladon, autore principale dello studio, afferma che “le specie di farfalle che non sono brave a controllare la loro temperatura, ma che dipendono dalla scelta di un microhabitat che ha la giusta temperatura, sono quelle che soffrono maggiormente dei cambiamenti climatici“.

Il ricercatore presume che sia urgenterendere gli habitat più diversificati per aiutare a conservare molte delle nostre specie di farfalle“. Gli scienziati garantiscono che le farfalle sono una parte vitale del mondo naturale, che sostiene la nostra stessa specie. Quindi, spiegano che è importante “proteggere una vasta gamma di specie. Gli insetti sono anche un’importante fonte di cibo per molte altre specie”.

Molte specie di farfalle si sono espanse nel nord del Regno Unito negli ultimi 30 anni, poiché questa regione è diventata più calda a causa dei cambiamenti climatici. La varietà di specie adattate agli ambienti più freddi sta diminuendo.