tatsuno

Mentre il sole tramonta sulla città giapponese di Tatsuno, migliaia di lucciole iniziano a brillare, producendo uno spettacolo che di solito attira folle di visitatori felici. Ma quest’anno la danza degli insetti incandescenti viene eseguita senza spettatori, dopo che le misure di prevenzione del coronavirus hanno costretto gli organizzatori di un famoso festival di lucciole a cancellare l’evento.

La decisione potrebbe aver deluso i fan delle brillante lucciole, ma fornisce un’atmosfera insolitamente serena mentre gli insetti si accendono e si spengono, danzando nell’aria notturna.

Lo spettacolo naturale dura solo 10 giorni all’inizio dell’estate e segna l’ultimo capitolo della vita di una lucciola. “Il luccichio è il comportamento di corteggiamento delle lucciole. Si illuminano per comunicare, il maschio e la femmina“, ha spiegato Katsunori Funaki, della divisione turistica della città. “Durante il breve periodo di 10 giorni, trovano un partner e depongono le uova per l’anno successivo“.

Quando le condizioni sono giuste, senza pioggia o vento, ben 30.000 lucciole eseguono la loro magia durante quei 10 giorni a Tatsuno, una città situata su un fiume nella prefettura centrale di Nagano. “I documenti storici dicono che un gran numero di lucciole fu visto lungo il fiume Tenryu tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo“, ha detto il sindaco Yasuo Takei.

Ma la creatura quasi si estinse nell’area mentre la produzione di seta e altre industrie fiorivano più a monte, creando inquinamento. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, la città ha lavorato duramente per ripristinare l’ambiente e proteggere le lucciole. E furono proprio questi insetti ad attirare decine di migliaia di visitatori durante il festival annuale delle lucciole estive. “Quando abbiamo molte lucciole, abbiamo un paesaggio spettacolare pieno di luci, con le stelle e lucciole luccicanti riflesse nell’acqua”, ha detto Takei.

lucciole

 

Un ambiente incontaminato

Si dice spesso che le lucciole siano la prova di un ambiente naturale incontaminato, ma gli insetti prosperano solo quando si incontrano anche altre condizioni. “Per aiutare le lucciole, dobbiamo avere una lumaca chiamata kawanina“, ha detto Funaki, aggiungendo che le lucciole trascorrono circa nove mesi del loro ciclo di vita di un anno crescendo in acqua dolce e che i piccoli insetti crescono mangiando la lumaca.

La città ha anche creato un parco completo di fossati per portare acqua dolce dal fiume e dalle cascate per produrre una casa acquatica ricca di ossigeno per gli insetti.

I festival di lucciole sono organizzati intorno alla fine di giugno in molte parti del Giappone e il rituale del corteggiamento è stato celebrato a lungo nel Paese. “Questo può far parte dell’estetica unica del Giappone, ma sono così preziosi per noi perché possiamo vederli solo per un breve periodo di tempo“, ha detto Takei.

L’organizzatore del festival Tatsuki Komatsu ha dichiarato di ritenere che gli insetti “abbiano cercato un partner più liberamente, senza umani in giro“, ma ha detto che spera che il festival possa svolgersi nuovamente l’anno prossimo. “Le lucciole sono creature che crescono nell’arco di un anno e volano solo 10 giorni per lasciarsi alle spalle la generazione successiva prima di morire“, ha detto. “Vogliamo prenderci cura di loro in modo che lascino le uova per il prossimo anno e vedremo ancora una volta ballare le lucciole meravigliosamente“.