cometa-neowise-ancora-visibile-nel-cielo-notturno-ma-presto-si-allontanera

Ormai da diversi giorni, e per altri ancora, tutti noi possiamo godere di una vista da ricordo. Sopra le nostre teste, nello spazio, sta volando una cometa nota come NEOWISE. Si tratta di un oggetto spaziale scoperto solo di recente, verso la fine di marzo, che da giugno ha fatto la sua comparsa così tanto ravvicinata da permetterci di vederla ad occhio nudo.

In questi giorni, nell’emisfero boreale, risulta più facile vederla e sarà così ancora per un po’, ma non per molto. Secondo le stime degli astronomi, il 22 luglio raggiungerà il punto più vicino col nostro pianeta. Superato quel momento invece, continuerà il suo viaggio allontanandosi sempre di più nello spazio profondo.

Visto la sua robustezza, è passata anche vicino al Sole senza frantumarsi in mille pezzi come succede spesso con le comete, gli esperti sostengono che un giorno tornerà a farci visita, anche se nessuno di noi sarà qui per poter assistere al ritorno. Teoricamente dovrebbe metterci all’incirca 6.800 anni.

 

La cometa NEOWISE

Superando il nostro pianeta, il viaggio della cometa continuerà per altre 715 unità astronomiche. Per molti questo numero non vuol dire nulla, ma per intenderci, la distanza tra le Terra e il Sole e 1 sola unità. La sua orbita la porterà nello spazio esterno, un viaggio che come detto durerà qualche migliaio di anni.

Ad alcuni esperti è sorta una teoria. Vista la grande resistenza della suddetta e il fatto che tornerà tra meno di 7.000 anni, è possibile che NEOWISE ci sia venuta a trovare in precedenza, nel nostro passato.