messa-coronavirus-benedizione-pistola

Ognuno cerca di inventarsi quello che può per rispettare il distanziamento sociale anche durante la seconda fase. Da domani i preti dovrebbero poter tornare a dire messa con i fedeli presenti, ma con molti meno. La comunione sarà data in modo diverso, così come la benedizione, e forse per quest’ultima potrebbero prendere spunto da un parroco di Detroit.

Ormai da qualche settimana, Tim Pelc, ha deciso di benedire i propri parrocchiani in un modo unico e particolare. Tramite pistola ad acqua. Non lo fa all’interno della chiesa, ma ha dato il via a una benedizione drive-in sul sagrato. Un passaggio veloce in macchina e via a casa.

 

Messa e contromisure al coronavirus

Le parole del parroco: “L’idea originale era di fare qualcosa per i bambini della parrocchia. Erano quasi pronti per una Pasqua diversa dalle altre. Mi sono chiesto – Cos’altro è possibile fare osservando i protocolli di distanziamento sociale? – Gli abitanti di Detroit stanno prendendo molto seriamente il lockdown. Il Michigan ha fatto parlare di sé per le persone che protestano con i fucili d’assalto, ma qui nel sud-est l’umore è diverso.

Le parole del fedele che ha catturato le foto del parroco all’opera, Larry Peplin: “Le persone volevano vedere un aspetto positivo di ciò che sta accadendo nel mondo. Così è stato. Penso che si siano rese conto che il parroco ci tiene così tanto ai propri parrocchiani da voler mantenere vive le tradizioni, ma muovendosi dentro le linee guida per la sicurezza dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie.