coronavirus-nuovi-loghi-sensibilizzazione

I loghi della società sono il loro simbolo di riconoscimento. Quando ne vedi uno, se si tratta di marchi famosi, riconosci subito di cosa si tratta. Modificarlo a volte è quasi una blasfemia, ma non se è la stessa società che lo fa, soprattutto se lo fa per una buona causa, allora è un’altra cosa. Sono molti i nomi che in questo periodo di emergenza dovuto al coronavirus hanno deciso di modificare i propri loghi per mandare un messaggio forte.

 

I nuovi loghi al tempo del coronavirus

La maggior parte di questi sono stati modificati per spingere le persone a mantenere il distanziamento sociale. In molti hanno portato avanti questa campagna. Audi, Volksvagen, Mercedes, McDonald’s, Coca Cola e altri ancora.

Altri invece hanno puntato al discorso che dobbiamo rimanere a casa, alla quarantena. Uno dei più famosi è Burger King, Guinness e Chiquita; quest’ultima ha fatto un logo più enigmatico senza la banana, una mossa poi spiegata successivamente sui propri canali social. Non è una casa senza qualcosa di Ikea e infatti anche quest’ultima ha spinto su questo aspetto.

Particolare è stata la scelta di Hyundai, la società produttrice di auto coreana la cui H è stata trasformata in due mani che si stringono la mano, o per lo meno normalmente sarebbe così. Attualmente le due braccia si salutano toccandosi i gomiti, uno dei modi più indicati per farlo in questo periodo.

Sicuramente possono essere viste come delle trovate di marketing, ma fa sempre piacere vedere cose del genere. Alla fine il messaggio che passa è quello giusto, come rimanere a casa e tenere le distanze.