vita-marte-cratere-meteorite

Lo spazio lo si può studiare alzando gli occhi al cielo, ma anche studiando il nostro stesso pianeta. Ci sono molti spunti che la Terra può offrire per cercare di capire aspetti a noi sconosciuti. Un esempio è quello dello studio di un antico sito in Germania, il cratere di un meteorite che sta venendo “consultato” per cercare di scoprire di più su come la vita su Marte era un tempo.

Il cratere Ries ha un diametro di oltre 15 chilometri ed è caratterizzato da una geologia e una chimica simili alla superficie del pianeta rosso. Più di tutto, questi aspetti sono molti simili a un altro cratere, ma quest’altro presente su Marte, il cratere Jezero. Entrambi i siti contenevano acqua rendendoli ancora più simili.

 

Dalla Terra a Marte

Le parole dei ricercatori dietro allo studio: “La domanda che guida i nostri interessi non è se ci sia vita sull’attuale Marte. Siamo spinti invece a chiederci se ci fosse vita su Marte miliardi di anni fa, il che sembra significativamente più probabile. Per aver reso il pianeta abbastanza caldo per l’acqua di superficie liquida, la sua atmosfera avrebbe probabilmente avuto bisogno di un’immensa quantità di gas serra, in particolare l’anidride carbonica.

La vita passata su Marte non è paragonabile a quella sulla Terra per via della bassa presenza di ossigeno. Con vita di solito si intende più a microrganismi i quali hanno trovato nei passati laghi alcalini dei luoghi perfetti per prosperare.

In ogni caso, questo studio si vuole anche portare in avanti in attesa dei primi campioni che dovrebbe venir raccolti su Marte che dovrebbe tornare sulla Terra entro al massimo 20 anni grazie alla prossima missione della NASA.