super-antibiotico-intelligenza-artificiale

Uno dei problemi che l’uomo dovrà affrontare sempre con maggiore intensità nei prossimi anni sarà quella dei super microbi/batteri resistenti agli antibiotici normali. È una situazione che va via peggiorando in quanto le armi di difesa successive contro tali agenti patogeni sono ben poche. Gli antibiotici così potenti da uccidere quest’ultimi potrebbero presto non bastare più. Detto questo, un’Intelligenza Artificiale è riuscita a scoprine uno nuovo.

Al MIT, in alcuni testi di laboratorio, l’algoritmo ha individuato un farmaco che è stato capace di eradicare un paio di infezioni in un paio di modelli computerizzati. La facilità con cui è riuscito a individuarlo è merito del fatto che è in grado di esaminare cento milioni di composti chimici in pochi giorni.

 

Un nuovo antibiotico e l’Intelligenza Artificiale

Le parole di James Collins, uno dei responsabili del progetto al MIT: “Volevamo sviluppare una piattaforma che ci consentisse di sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per inaugurare una nuova era di scoperta di farmaci antibiotici. Il nostro approccio ha rivelato questa straordinaria molecola che è probabilmente uno degli antibiotici più potenti che è stato scoperto.”

L’Intelligenza Artificiale è stata addestrata per trovare prodotti con caratteristiche chimiche in grado di uccidere efficacemente l’E. coli. Tramite una biblioteca che contiene 6.000 composti, l’IA ne ha individuata una efficace. Quest’ultima presenta una struttura chimica diversa da qualsiasi antibiotico conosciuto ed è anche caratterizzata da una bassa tossicità per le cellule umane.

La molecola era pensata inizialmente per i paziente affetti da diabete. In uno studio successivo all’identificazione da parte dell’Intelligenza Artificiale, ecco che hanno scoperto che è in grado di uccidere diversi ceppi batterici, alcuni anche considerati resistenti. Non è la prima volta che un farmaco pensato per un trattamento finisce per essere utile ad altro, e non sarà l’ultima.