meteorite

Un team di ricercatori ha affermato che nuove tecniche hanno permesso loro di identificare il materiale solido più antico mai trovato sulla Terra. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista PNAS.

La polvere di stelle, formata tra cinque e 7,5 miliardi di anni fa, proviene da un meteorite caduto 50 anni fa in Australia. La sua caduta fu registrata nel 1969 a Murchison, nello stato di Victoria, e gli scienziati del Chicago Field Museum ne hanno conservato un frammento per cinque decenni.

Philipp Heck, un curatore di meteoriti al museo, ha esaminato i grani presolari, pvvero pezzi di polvere di stelle intrappolati in queste formazioni rocciose viaggianti, trasformandoli in capsule temporali del periodo precedente alla nascita del Sole. “Sono solidi campioni di stelle, polvere di stelle” in particolare, ha affermato Heck in una nota.

Quando le prime stelle morirono dopo 2 miliardi di anni di vita, lasciarono dietro di sé polvere di stelle, che si formò nel blocco che cadde sulla Terra come meteorite in Australia. Sebbene i ricercatori abbiano identificato i cereali per la prima volta nel 1987, la loro età non era stata finora determinata.

Ma Heck e altri colleghi hanno recentemente usato un nuovo metodo per stabilire l’età di questi grani, che sono microscopici. Sono fatti di carburo di silicio, il primo minerale che si forma quando una stella si raffredda.

Un decennio fa, solo 20 chicchi di meteorite venivano datati usando un metodo totalmente diverso. Il dipendente ora impiegato dai ricercatori ha permesso loro di determinare l’età di 40 grani, la maggior parte dei quali tra 4.6 e 4.9 miliardi di anni. Il Sole ha 4.6 miliardi di anni e la Terra 4.5 miliardi di anni.

 

Heck: la nuova tecnica è “come bruciare il pagliaio per trovare l’ago”

Una volta separati i materiali (dal meteorite), c’è una specie di pasta e ha una sgradevole caratteristica: odora di burro di arachidi marcio“, ha detto la coautrice Jennika Greer, del Field Museum e dell’Università di Chicago.

Successivamente, la risultante pasta biancastra è stata sciolta in acido lasciando solo polvere di stelle. “Grazie a questi granuli, ora abbiamo prove dirette di un periodo di formazione stellare migliorato nella nostra galassia 7 miliardi di anni fa con campioni di meteoriti. Questo è uno dei risultati chiave del nostro studio“, ha detto Heck.