Per chi non lo sapesse, Google Maps permette non solo di guardare la Terra tramite le immagini satellitari, ma anche di più. Un paio di anni fa c’è stato un aggiornamento corposo che ha permesso l’esplorazione, seppur ovviamente in maniera limitata, di altri pianeti e satelliti del nostro Sistema Solare tramite Google Earth. Il colosso statunitense ci ha dato la possibilità di esplorare gli oggetti cosmici come mai prima d’ora.

Un viaggio tra le stelle che tutti noi abbiamo sognato. La Luna con tutti i suoi crateri e mari, Marte con il suo monte Olimpo e le distese desertiche, le colossali tempeste di Giove, gli iconici anelli di Saturno e molto altro ancora. Ora, a distanza di appunto diversi anni da questa novità, Google ha deciso di aggiungere una chicca particolare. Ogni volta che si cambia oggetto celeste il caricamento verrà nascosto da un viaggio in iperspazio.

 

A tutta velocità tra le stelle: Google Maps

Ovviamente, come questa tipologia di viaggio in sé, l’animazione non è altro che un omaggio a Star Wars anche se non dei film più recenti. Può essere che nel futuro Google Maps si aggiorni ulteriormente aggiungendo altri effetti particolari, magari random. In fondo nel panorama dei film e delle serie di fantascienza c’è molto da pescare.

Doctor Who, Stargate, 2001 Odissea nello Spazio, Futurama, ma anche il ben più recente Interstellar. Chi più ne ha, più ne metta. Di possibilità davanti a loro ce ne sono, ora sarebbe meglio non tradire le aspettative. Nel frattempo, tra un viaggio stellare e l’altro, perché non vi mettete a girovagare all’interno della Stazione Spaziale Internazionale?