google-maps-fenomeno-paranormale

Google Maps, lo strumento perfetto per i nostri spostamenti e per molto ancora. Il colosso tecnologico negli l’ha farcito di funzioni utilissime sotto ogni punto di vista. Detto questo, è anche uno strumento che ha immortalato eventi particolari, strani, divertenti e a volte quasi sovrannaturali. Quello che sembrerebbe successo a Roma nel momento del passaggio di Google rientra proprio in quest’ultimo gruppo.

Una giornata stupenda per una passeggiata nel parco. Probabilmente una giornata primaverile non troppo calda, ma con il sole che illumina tutto. Il Parco del Celio sembra particolarmente affollato ai normali passati c’è dell’altro. Un uomo calvo appoggiato a un albero e un altro intento a camminare. Fin da subito si nota che c’è qualcosa che non va. Al primo dei due mancano completamente le gambe mentre il secondo le ha solo che non sono esattamente al loro posto e neanche il braccio destro.

 

Google Maps e i glitch

Ovviamente c’è una spiegazione per un’immagine così bizzarra e a tratti paranormale. La spiegazione sta nella tecnologia usata da Google per mappare. Google Map Street View crea le mappe utilizzando le immagini raccolte con una fotocamera 3D. È un sistema che funziona mettendo insieme la grande quantità di scatti, questo passaggio è un processo di post-produzione abbastanza complesso.

Considerato il numero di immagini usate finora, lo si può considerare un processo affidabile visto i pochi errori presenti, ma ogni tanto possono capitare. Probabilmente i due protagonisti di questa storia si sono mossi andando così a creare un glitch nella post-produzione.