cane-allergia-proteina-maschio

Purtroppo molte persone sono allergiche agli animali, anche ai cani e questo va in netto contrasto con il desiderio di adottarne uno. Certo, si può sempre provare, ma poi bisogna armarsi di medicinali o di tanta, troppa, pazienza. In realtà, secondo un nuovo studio, per quest’ultimi potrebbe esserci una speranza molto più indolore. Apparentemente in alcuni casi l’allergia è causata da una proteina prodotta nella prostata e questo vuol dire solo due cose: provare con una femmina o con un maschio castrato.

La maggior parte delle persone sono allergiche ai peli di questi animali, solo il 30%, sempre secondo lo studio condotto dall’allergologa Lakiea Wright, lo sono alla proteina scoperta soltanto di recente. Le cause di un’eventuale allergia rispetto ai cani non sono finite. Ce ne sono altre come le proteine presenti nelle urine o anche nella saliva. Una persona può essere allergica a tutte come anche a solo uno di questi allergeni, che in totale sono sei.

 

La scelta del cane per evitare l’allergia

Nel momento in cui si è allergici a tutti gli allergeni c’è poco da fare. Nel momento in cui non lo si è, la scelta della razza e del sesso potrebbe essere vincente. Ovviamente si tratta di un processo complicato la cui scelta si basa su una lunga serie di variabili. La prima cosa da fare sarebbe rivolgersi a un allergologo il quale, sempre se aggiornato visto che come detto la proteina legata alla proposta è stata scoperta da poco, valuterà la storia clinica. Tramite un test della proteina, Can f 5, scoprirai se evitare un cane maschio potrebbe essere la risposta più semplice.