Aromatherapia

Oltre all’influenza della luce naturale, gli spazi chiari e la musica appropriata sono riconosciuti come fattori scatenanti del benessere, una definizione che raggiunge anche determinati tipi di piante e colori. Questi possono trasmettere varie sensazioni e collaborare alla creazione di ambienti più produttivi. Non è così frequente tenere presente l’importanza degli aromi quando si generano stimoli per la creatività.

La disciplina dell’aromaterapia è specializzata nell’analisi, nello studio e nella promozione dell’uso di fragranze integrate negli ambienti, tenendo conto dei risultati che desiderano ottenere. In tal senso, è altrettanto importante riconoscere le “proprietà” di ciascun profumo naturale, al di là del gusto personale.

Il senso dell’olfatto è estremamente potente negli esseri umani e ha un’influenza decisiva sull’attività del cervello, poiché i bulbi che lo muovono integrano il sistema limbico, ossia dove vengono elaborate le emozioni e l’apprendimento. Ecco perché è vero che il tipo di aromi facilita la creatività, la serenità o lo stato emotivo e fisiologico interno che si desidera promuovere”, spiegano gli esperti.

Gli aromi raggiungono tutti i sensi e sono in grado di generare effetti in vari aspetti della vita: mentalmente, emotivamente e spiritualmente correlati alle esperienze di ogni persona.

E’ quindi importante usare oli essenziali che consentano l’attivazione dell’ipotalamo, la parte del cervello che invia messaggi ad altre sezioni per generare determinati risultati. In tal modo, questi spazi sono incoraggiati dal risveglio di lucidità, innovazione, ampiezza di criteri, rilassamento e vicinanza. E, a sua volta, è possibile che il sistema immunitario sia attivato mobilizzando la pressione sanguigna e stimolando la digestione, tra gli altri aspetti biologici.

Le neuroscienze ci spiegano che, quando una persona inala un profumo, viene prodotta una complessa miscela di molecole che viaggia nel settore del naso dove si trovano i recettori: qui ci sono milioni di neuroni olfattivi che si attivano e inviano quei segnali al cervello, che è l’organismo responsabile della decodifica degli odori. Questo è ciò che chiamiamo olfatto“.

Questi piacevoli sensi hanno benefici concreti che sono stati determinati scientificamente. C’è chi si calma, chi solleva il morale e chi conforta più intimamente.“Li si raccomandano a tutti i tipi di persone: bambini, adolescenti, adulti. Ogni persona aperta al benessere emotivo e alla guarigione olistica che vuole vivere meglio e armonizzare.

 

Un profumo per ogni emozione

Lavanda: ha proprietà calmanti, controlla lo stress emotivo. Rilassa i nervi e aiuta a ridurre gli effetti dell’emicrania.

Limone e agrumi verdi: facilita la concentrazione e favorisce la calma di fronte alla rabbia e all’ansia.

Gelsomino: aiuta a calmare le tensioni e combattere gli stati di tristezza, malinconia e depressione. È rivitalizzante, promuove un sentimento di fiducia e ottimismo.

Rosmarino: stimolante e motivante, aiuta a migliorare la conservazione della memoria. Combatte stanchezza, stress e affaticamento mentale.

Cannella: le proprietà stimolanti della cannella aiutano a combattere l’affaticamento mentale e migliorare la concentrazione.

Menta: ideale per i processi creativi, poiché migliora l’energia, rinvigorisce l’ambiente, facilita la concentrazione e il pensiero collaborativo.

 

Come usarli?

Ad esempio, aromatizzando una stufa. Saranno sufficienti tre o quattro gocce di olio aromatico essenziale che identifica meglio il tuo stato emotivo del giorno (o lo stato a cui vorresti arrivare) posto su piccole pietre nella stufa per tutto il giorno.

Per ottenere risultati ottimali, è strategico cercare l’aroma appropriato in base al gusto della persona e al momento della giornata o emotivo. Valutare molto bene le fragranze è l’ultima raccomandazione dei consulenti.