piranha

I piranha perdono i loro vecchi denti in gruppi, un lato della bocca alla volta, per sostituirli con nuovi denti che crescono contemporaneamente come sostituti. Una nuova ricerca ha scoperto che i nuovi denti dei piranha “attendono” sotto quelli vecchi, permettendo loro di prendere immediatamente il controllo mentre gli altri cadono.

I ricercatori che hanno scoperto questo insolito fenomeno dentale – ma che si verifica più volte nella vita di un piranha – affermano che potrebbe essersi evoluto dai principali bisogni dell’animale per proteggersi dalla perdita dei denti (ed essere sempre pronto a nutrirsi).

Ricerche precedenti avevano dimostrato che i piranha perdevano i denti un lato della bocca alla volta, ma l’esatto meccanismo di come venivano sostituiti rimaneva un mistero. Fino ad ora. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Evolution & Development. “Penso che in qualche modo abbiamo trovato una soluzione a un ovvio problema, ma nessuno lo aveva mai articolato prima“, afferma il biologo Adam Summers dell’Università di Washington negli Stati Uniti. “I denti formano una solida batteria che è bloccata insieme e si perdono tutti contemporaneamente su un lato del viso. I nuovi denti usano quelli vecchi come ‘cappelli’ fino a quando non sono pronti a scoppiare. Ecco perché i piranha non diventano mai sdentati, anche se sostituiscono costantemente i denti opachi con quelli nuovi e affilati“.

 

Evoluzione dentale dei piranha

Con una dieta che può essere in grado di masticare carne, squame, ossa e piante, questi pesci non possono rimanere senza una serie di denti aguzzi – e questo processo ormai scoperto lo garantisce.

Avere i denti intrecciati probabilmente dà loro maggiore stabilità durante la masticazione, poiché lo stress si diffonde in modo più uniforme. Tuttavia, vi è una certa varietà nei meccanismi di blocco utilizzati da diversi piranha e pacus.