Asteroide

La NASA ha dichiarato di aver determinato che un asteroide è passato molto vicino alla Terra. Giorni fa la National Aeronautics and Space Administration ha detto che l’asteroide, chiamato 2019 JB1, si sarebbe avvicinato alla Terra a causa dell’attrazione gravitazionale dei pianeti sulla Terra. 

L’asteroide è stato avvistato per la prima volta all’inizio di questo mese di maggio ed è stato classificato come oggetto vicino alla Terra (NEO) . Infatti, come riportato, la NASA ha determinato che l’asteroide JB1 2019 sarebbe stato elencato come “astronomicamente vicino” alla Terra, ovvero come un corpo celeste che, di queste dimensioni in collisione con la Terra, potrebbe causare un’esplosione simile a decine di bombe atomiche. 

Secondo la NASA sacco di approccio NEO alla Terra, ma pongono alcun rischio per il pianeta, ma secondo i calcoli della traiettoria, velocità e la vicinanza calcolati dagli scienziati presso il Jet Propulsion Laboratory della agenzia governativa statunitense responsabile del programma spaziale, ha determinato che l’asteroide 2019 JB1 si stava avvicinando molto più alla Terra rispetto agli altri NEO.

I dati dell’agenzia spaziale indicano che il corpo celeste misura circa 390 metri di lunghezza per 170 metri di larghezza. Il tempo in cui ha eseguito il suo passaggio più vicino alla Terra è stato alle 0:23 del mattino del 20 maggio. La vicinanza era di circa 6,4 milioni di chilometri

 

Cosa sono i NEO

La ricerca della NASA afferma che “se un meteorite roccioso supera i 25 metri, ma meno di un chilometro, e raggiunge la Terra, è più probabile che colpisca e distrugga le aree dell’area di impatto. E aggiunge che l’agenzia spaziale ritiene che qualsiasi oggetto superiore a due chilometri che impatta il nostro pianeta potrebbe influenzarlo globalmente. 

La NASA ritiene che l’asteroide 2019 JB1 possa rappresentare un pericolo perché ogni 2 o 3 anni si avvicina nuovamente alla Terra.