memoria

Non è mai troppo tardi per sostenere un concorso o studiare per un master. Secondo il Rapporto sul profilo dello studente laureato realizzato dalla IMF Business School, degli oltre 16.000 studenti negli ultimi due anni, il 13% aveva più di 50 anni. Tra questi, ci sono disoccupati e quelli che vogliono trovare nuovi posti di lavoro. Ma la maggior parte lo ha già e vogliono solo è espandere le proprie conoscenze. 

Se siete in questa fascia di età e avete anche deciso di riprendere gli studi, sarebbe opportuno fare sesso regolarmente: una recente inchiesta pubblicata dalla pubblicazione scientifica Springer assicura che coloro che hanno una vita sessuale attiva affrontano meglio i test della memoria. Per oltre due anni, i ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 6.000 adulti di oltre 50 anni. 

 

Il sesso aumenta la memoria stimolando la crescita dei neuroni nell’ippocampo

Lo studio ha registrato aspetti come la frequenza con persone che si baciano, si toccano sessualmente e fanno sesso con il loro partner, oltre a una serie di test di memoria. In modo schiacciante, coloro che avevano avuto più rapporti sessuali e una relazione emotiva più stretta con il partner erano più bravi a ricordare gli eventi recenti. 

I ricercatori dicono che questo studio suggerisce che il sesso aumenta la memoria stimolando la crescita dei neuroni nell’ippocampo, una parte del cervello che viene attivata quando vengono eseguite attività di memoria spaziale ed episodica. 

Il nuovo studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Wollongong in Australia si basa su precedenti lavori sperimentali sugli animali. Secondo queste ricerche precedenti, l’attività sessuale migliora la capacità dei roditori di riconoscere gli oggetti e, in definitiva, il loro funzionamento della memoria episodica e della salute generale del cervello

Per la prima volta, il ricercatore Mark Allen ha voluto esplorare questa correlazione negli esseri umani. Come con i roditori, le persone che avevano avuto esperienze più intime su base regolare erano più capaci di ricordare i memorie episodiche.