disaster-girl
Ph. credit: BBC

Tutti gli utenti di Internet hanno visto, almeno una volta, il suo piccolo sorriso machiavellico sui social network. Zoe Roth, nipote del famoso meme “Disaster Girl”, ora ha 21 anni ed ha venduto la sua foto per più di 495.000 dollari in NFT (gettoni non fungibili), ad un’asta.

L’istantanea è stata scattata nel 2005 quando Zoe Roth aveva solo 4 anni. La sua famiglia l’aveva accompagnata a guardare i vigili del fuoco spegnere un incendio appiccato intenzionalmente per un’esercitazione a Mebane, in North Carolina (Stati Uniti). Suo padre Dave Roth ha poi scattato una foto a sua figlia, con un sorriso quasi machiavellico, davanti alla casa in fiamme.

Il resto è storia: battezzata “Disaster Girl”, l’immagine è stata poi ripresa dai media online ed è stata oggetto di divertenti battute che ne hanno fatto oggi uno dei meme più diffusi sui social network.

 

La foto è stata venduta sotto forma di NFT

A più di dieci anni dalla sua pubblicazione, la fotografia è stata quindi messa all’asta come NFT (token non fungibile). Questi sono anche a prova di contraffazione e, da qualche tempo, vanno letteralmente per la maggiore.

Se Zoe Roth fosse ancora in possesso del copyright del suo meme grazie a un certificato di autenticità memorizzato sulla blockchain, la vendita le potrebbe permettere di intascare 180 Ether, una criptovaluta del valore di quasi mezzo milione di dollari.

Al momento, Zoe Roth ha spiegato che ha intenzione di condividere i soldi con la sua famiglia, ma anche di donare alle organizzazioni non profit.

Ph. credit: BBC