covid-trattamento
Foto di cottonbro da Pexels

Secondo un nuovo studio condotto da un gruppo di ricerca della Texas A&M University e della University of Texas Medical Branch, negli Stati Uniti, un farmaco per il cuore approvato a livello federale ha mostrato un’efficacia significativa nell’interferire con il SARS-CoV-2 al suo ingresso nel corpo.

Questo farmaco, il cui nome è bepridil, è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti per il trattamento dell’angina, una malattia cardiaca. “Al momento è disponibile un solo farmaco, il Remdesivir, che fornisce benefici limitati ai pazienti con COVID-19, poichè il virus può facilmente sfuggirgli. Trovare farmaci alternativi è fondamentale. Il nostro team ha esaminato oltre 30 farmaci approvati dalla FDA/European Medicines Agency per la loro capacità di inibire l’ingresso del SARS-COV-2 nelle cellule umane“, riassumono gli autori.

 

Test clinici

Questo studio ha rilevato che il bepridil offre il miglior potenziale per il trattamento del Covid-19. Pertanto, i ricercatori raccomandano di tenere conto dell’uso di questo farmaco negli studi clinici relativi alla SARS-CoV-2. Il team, che comprende altri sei ricercatori, ora prevede di portare avanti il ​​proprio lavoro verso modelli animali con un potenziale di sperimentazione clinica.

I risultati di questo studio sono ora disponibili sul sito web Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS). Verranno pubblicati il ​​9 marzo.