le-cellule-comunicano-tra-loro-costruire-un-corpo-da-zero

Le cellule, le unità base di cui siamo composti, sono degli organismi speciali. Secondo molto studi condotti su embrioni di pesci, rane e topo, queste unità comunicano tra loro al fine di portare a termine il loro scopo iniziale ovvero creare un corpo. Emettono segnali molecolari non troppo diversi dal funzionamento delle onde radio. Questi segnali indirizzano le informazioni necessarie al completamento del lavoro verso distanze notevoli considerando la loro grandezza.

Analizzando alcune specie dei fondali marini invece, è stato scoperto altro. Le cellule tendono a condividere alcuni messaggi sono con quelle immediatamente vicine tra loro. Questo avviene nei primi giorni di vita.

Il processo in questo sembra molto più semplice dell’altro, ma potrebbe essere più importante per la diffusione di informazioni più complesse e precise. Finora è stata identificata solo in alcune specie, i Tunicati. Lo studio delle prime fasi di sviluppo ha mostrato tutto questo.

 

Come le cellule comunicano tra loro

Studiando una specie in particolare, la Phalussia mammillata, la cui particolarità è essere trasparente, sono riusciti a scoprire tutto ciò. Nelle prime sei ore di sviluppo, gli esperti hanno fatto foto alle cellule microscopiche ogni due minuti. Nel farlo hanno visto come le cellule tendevano a rimanere immobili nello stesso posto a differenza di altri embrioni. I messaggi invece passavano sono tra le cellule che erano in contatto diretto e non c’erano altri passaggi di seconda mano.

Questa scoperta cambia un po’ alcune carte regole rispetto a quello che sappiamo delle cellule. La nuova informazione potrebbe venire applicata anche per altre specie già conosciute, ma ci vorranno nuovi studi.