nasa-maestra-ragusa-foto
Un esempio di Green Flash

L’agenzia spaziale statunitense, per il giorno della NASA, ha scelto la foto astronomica fatta da una maestra di Ragusa, Marcella Giulia Pace. Il merito della donna è stato riuscire a catturare il Green Flash, un fenomeno che si verifica a causa dell’atmosfera terrestre che riflette di raggi del sole.

Marcella non si è limitata a scattare tale fenomeno del Sole dal punto di vista della Terra, ma anche della Luna, di Venere e di Mercurio, ovviamente in giorni diversi eccetto per i due pianeti che il 24 maggio si trovavano in congiunzione e quindi a favore di tempo; gli altri due scatti sono avvenuti rispettivamente il 18 marzo e l’8 maggio.

La donna quindi risulta essere una vera appassionata. Non solo ha dovuto aspettare il momento deciso, ma per fare gli scatti si è recata in luoghi diversi, Marina di Ragusa prima e Modica dopo.

 

La storia di Marcella e la foto scelta dalla NASA

Le parole della donna: “È molto difficile catturare un raggio verde solare celebrato anche da Giulio Verne, e ancor più raro è cogliere quello lunare. La costa degli Iblei, a Sud Est della Sicilia, offre alcune delle esposizioni azimutali migliori per le riprese al tramonto, e questi fenomeni possono osservarsi con minore rarità che altrove”.

Gli scatti di Marcella Giulia Pace

“È il terzo riconoscimento che ricevo dalla NASA. Sono sempre contenta di proporgli le mie immagini di fenomeni ottici atmosferici e astronomici, perché la vocazione non solo scientifica in senso stretto, ma anche didattica e divulgativa della NASA è in piena sintonia con l’altro aspetto della mia vita professionale a scuola. Adoro provare a trasmettere il mio amore per la osservazione di ciò che appare ovvio in natura, e quindi inosservato.”