gatto-piccolo-cileno

È noto per essere il “gatto più piccolo delle Americhe“. Ora, grazie al progetto Photo Ark, anche il National Geographic sa già di cosa stiamo parlando. Il gatto cileno (Leopardus guigna) è noto per essere il gatto più piccolo del continente americano e si trova nelle foreste temperate del Cile e dell’Argentina.

Recentemente, come sostiene il sito web di Live Science, questa rara specie si è unita ai 10.000 già fotografati per il progetto Photo Ark, un database del National Geographic per celebrare la biodiversità animale.

 

Un progetto per chi ama i felini

Oltre alle fotografie di Joel Sartore, la sessione fotografica ha prodotto anche quella che sarà la prima registrazione conosciuta della “voce” di questo felino che, curiosamente, ricorda il cinguettio di un uccello.

Secondo il sito web IFLScience , l’esemplare fotografato appartiene alla fauna andina, una riserva faunistica e un centro di riabilitazione in Cile.

Secondo Animal Diversity Web, un database gestito dal Museum of Zoology dell’Università del Michigan, il gatto cileno pesa tra i due e i tre chilogrammi e misura fino a 52 centimetri. Ha grandi artigli e zampe, che lo aiutano a arrampicarsi sugli alberi.

La Lista rossa dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) colloca le due sottospecie conosciute di Leopardus guigna nel gruppo dei soggetti vulnerabili all’estinzione, in gran parte a causa della riduzione del loro habitat.