instagram-lago-tossico

Un lago creato per ricevere residui tossici da una centrale elettrica a Novosibirsk (Russia). Nonostante ciò, attira un gran numero di utenti di Internet, felici di scattare una foto. I prodotti chimici trovati hanno dato all’acqua un colore blu turchese. Gli operatori degli impianti hanno emesso un avviso che non sembra essere realmente efficace.

L’operatore di una centrale elettrica a Novosibirsk ha dovuto temperare l’entusiasmo degli utenti di Internet che hanno scattato foto vicino (o sopra) un lago situato a due chilometri dal sito. L’acqua è davvero un blu turchese, degno delle spiagge più paradisiache. Un posto perfetto per una foto da postare su Instagram.

 

Ma questa peculiarità visiva nasconde una realtà molto meno magica: lo stagno artificiale è stato creato per raccogliere gli scarichi tossici della centrale. Su VKontakte, l’equivalente russo di Facebook, Siberian Generating Company ha quindi deciso di informare i visitatori e la popolazione locale sui pericoli del sito.

 

I rischi non scoraggiano gli instagrammer

La compagnia spiega che il fondo del corpo idrico è ricoperto da un fango che potrebbe rendere molto difficile l’uscita da due metri di profondità. Ma soprattutto che i sali di calcio e gli ossidi di metallo della centrale si sono dissolti in alta concentrazione nel lago. Queste sostanze possono causare reazioni allergiche. È quindi necessario avvicinarsi ai luoghi con molta precauzione e non fare il bagno lì.

Ma questi avvertimenti non sembrano scoraggiare gli instagrammer. Le foto scattate sulle rive dello stagno siberiano prosperano ancora su diverse piattaforme. Scatti di nozze, pose rilassate, uso di accessori, motociclette o biciclette, o persino attraversando il lago con la pagaia: la creatività degli utenti per sfruttare al meglio le risorse del luogo è illimitata. L’account Instagram “Maldive NSK” riunisce molte di queste immagini.