google-duo
Google Duo funziona solo su smartphone e non ha bisogno di account o registrazioni

L’applicazione Duo di Google per video chiamate sarà presto disponibile agli utenti. Il gigante di Mountain View ha deciso di sfidare i suoi rivali, come Skype di Microsoft, Messenger di Facebook e FaceTime di Apple. Per funzionare, Duo non avrà bisogno di un account, ma soltanto di uno smartphone del numero di cellulare dell’utente.

Secondo Google, l’applicazione funziona anche con connessioni lente, poiché la qualità delle conversazioni si adatta alle condizioni di rete. La nuova app consente di effettuare soltanto chiamate singole (one-to-one) e non di gruppo, come Hangouts, l’altra app di messaggistica di Google, e Skype. In caso di video chiamate in movimento, Duo passa dalla modalità “wifi” a “rete dati” in modo automatico, per far continuare la conversazione, adattando la qualità dello streaming alle condizioni della connessione.

Inoltre, grazie alla funzione “knock knock” (toc toc), il destinatario della video chiamata può vedere in video la persona che ha aperto la chiamata prima di decidere se rispondere o no.

Tutte le chiamate effettuate con Duo sono criptate end-to-end, uno standard che ormai è utilizzato da quasi tutte le app di messaggistica e comunicazione.